Pooh Conegliano (TV) Zoppas Arena 16 dicembre 2012

I Pooh tornano in Provincia di Treviso (la terra del bassista Red Canzian) per la seconda delle cinque date che vedranno la band protagonista nel Nordest all’interno del lungo tour di promozione del nuovo lavoro “Opera Seconda“, il secondo dopo l’abbandono dello storico batterista Stefano D’Orazio. Dopo Padova, infatti, la band si esibirà in Friuli domani e martedì (rispettivamente a Trieste e Udine), per poi tornare a Padova nel mese di febbraio.

Anche la serata della Zoppas Arena mette in risalto il nuovo percorso artistico intrapreso dal terzetto da qualche anno a questa parte, costruito su qualità musicale (non a caso il tour prevede l’accompagnamento di un’intera Orchestra Sinfonica) e soddisfazione personale. Il tutto mettendo in secondo piano “i numeri”, spostando di fatto il loro target ad una dimensione più teatrale: pur tenendo conto del loro inflazionato calendario nell’area, l’affluenza non è stata soddisfacente e il Palazzetto era tutto fuorché esaurito in ogni ordine di posti.

Una scaletta coraggiosa, che vede la prima parte dedicata all’album “Opera Seconda“, al quale viene agganciata la title track del precedente lavoro “Dove Comincia Il Sole“. Una setlist in linea con quelle suonate nelle altre date, per uno show della durata di circa due ore e mezza nel quale i fan hanno potuto apprezzare la dimensione orchestrale di tracce epiche riarrangiate per l’occasione come, ad esempio, “Parsifal“, “Uomini Soli“, l’accoppiata “L’Ultima Notte Di Caccia” / “Viva” e la conclusiva “Piccola Katy“, suonata esclusivamente dall’ensemble orchestrale. Il tutto senza rinunciare a dei veri e propri trademark dei loro concerti, come la parentesi dedicata alle donne e i brani famosi anche tra i fans non maniacali, tutti piazzati nell’atto finale.

La nuova strada intrapresa da uno dei nomi più di spicco del panorama rock nazionale ci dimostra che, dal punto di vista artistico, i Pooh sono una band che ha ancora molto da dire: messa da parte l’era delle hit radiofoniche degli anni Ottanta e Novanta, infatti, i Nostri con l’abbandono di D’Orazio hanno deciso di rispolverare le loro radici. Riportando il marchio ad una seconda giovinezza che in pochi si sarebbero aspettati.

Nicola Lucchetta

Setlist Pooh: Opera Prima (Intro), Sara Nel Sole, Canterò Per Te, Maria Maria, E’ Bello Riaverti, Ci Penserò Domani, Pierre, Se C’e’ Un Posto Nel Tuo Cuore, Quaderno Di Donna, In Diretta Nel Vento, Il Ragazzo Del Cielo (Lindbergh), Dove Comincia Il Sole, Isabel, L’Aquila e Il Falco, Uomini Soli,
Parsifal, Rotolando Respirando, Eleonora Mia Madre, Infiniti Noi, L’ultima Notte di Caccia, Viva, L’altra Donna, Stare Senza Di Te, La Donna Del Mio Amico, Tanta Voglia Di Lei, Dammi Solo Un Minuto, Pensiero, Chi fermerà La Musica, Piccola Katy

Condividi.