The Killers A Perfect Day Festival 31 agosto 2012

The Killers headliner del primo giorno di A Perfect Day Festival a Villafranca di Verona il 31 agosto 2012: evento attesissimo e ipotetico primo atto di un ponte tra vecchia e nuova stagione di festival e concerti. The Killers pubblicheranno il nuovo album il 17 settembre e ritornano in Italia dopo anni aprendo una tre giorni che vedrà diverse band di spessore alternarsi sul palco del Castello Scaligero. E’ disponibile la diretta twitter della giornata e lo speciale di OnStage Magazine.

I The Killers chiudono con il botto la prima giornata dell’A Perfect Day Festival, la tre giorni che si sta tenendo al Castello Scaligero di Villafranca di Verona e che ha portato e porterà nella storica location veneta una serie di nomi di assoluto spicco del panorama alternativo internazionale. Un venerdì caratterizzato da un meteo ballerino per buona parte del tempo: pioggia, più o meno pesante, ha infatti caratterizzato le prime tre esibizioni in programma, per poi rasserenarsi poco dopo le ore 20. Partenza in quarta con i DZ Deathrays (recente top records con il loro debutto sulla lunga distanza “Bloodstreams“) e il loro garage punk “di rottura” in un bill orientato a sonorità ben più easy, per poi tranquillizzarsi con il successivo concerto dei Temper Trap, che vede nella  hit “Love Lost” il vero momento di delirio collettivo nel tempo a loro disposizione. Ottimi anche i Two Door Cinema Club, già in tour pur avendo il secondo album “Beacon” in uscita in questi giorni; nuovo lavoro che comunque trova già ampio spazio in setlist, come ad esempio nel singolo di lancio “Sleep Alone“.

Prestazione clamorosa per i The Killers, autori di un concerto baciato dalla fortuna dal punto di vista metereologico: nel corso dei novanta minuti di show, al contrario di tutte le altre esibizioni, non è scesa nessuna goccia di pioggia. Una scaletta che sfata i timori di immobilismo della vigilia, regalando ben due sorprese in una setlist rodata e invariata per tutte le date fino a quel momento suonate in Europa: la cover di “Romeo And Juliet” dei Dire Straits, omaggio alla vicina città di Verona, e una “Bones” inedita nell’attuale leg del tour. Una scelta di pezzi ottima e tipica di un warm up tour estivo, pur con delle scelte che hanno rallentato leggermente il ritmo del concerto nella parte centrale (onestamente, sarebbe stato meglio un loro pezzo piuttosto della cover di “Shadowplay“), e che gioca la carta dei brani pesanti già all’inizio, dove dominano il singolo “Runaways“, cantato praticamente da tutti, e “Somebody Told Me“, per la quale non servono presentazioni. Ma è nel finale che i The Killers propongono una serie di canzoni da cardiopalma: da “Mr Brightside” alla conclusiva “When You Were Young” troviamo infatti cinque hit tra le più importanti del combo di Las Vegas.

La band è sembrata in forma già dalle prime battute: ottima e praticamente impeccabile la sezione strumentale, guidata a livello carismatico da un Ronnie Vannucci in serata di grazia alla batteria e aiutata da due turnisti, pronti a fornire supporto anche nei cori. Capitolo a parte per Brandon Flowers, autore di una performance nel complesso più che buona e caratterizzata da una prima metà di concerto gestita dal punto di vista tecnico in maniera impeccabile. Peccato per il calo vocale nella chiusura del set, con “Mr Brightside” e “All These Things That I’ve Done” rovinate da alcune evidenti incertezze nei registri alti. A supporto del quartetto, uno stage ben curato, caratterizzato da un enorme pannello posto sul retro, tramite il quale venivano trasmessi dei video, e alcune scenografie di contorno come la saetta presente nell’artwork del singolo “Runaways“. Ad arricchire il tutto, i coriandoli lanciati su “All These Things That I’ve Done” e i pyros utilizzati, ad esempio, su “Bling“.

Chiuso il venerdì dell’A Perfect Day, il giudizio finale della prima giornata è più che positivo: quattro esibizioni di qualità, con degli headliner che confermano il ruolo di big thing della scena mondiale, accolte da un pubblico accorso numeroso in quel di Villafranca di Verona. Unico difetto il lato metereologico: la pioggia, scesa in quantità per buona parte del pomeriggio, ha reso il prato del Castello Scaligero un ammasso di fango che, speriamo, non penalizzi lo svolgimento delle altre due giornate.

Setlist The Killers: Runaways, Somebody Told Me, Smile Like You Mean It, Spaceman, This Is Your Life, Miss Atomic Bomb, For Reasons Unknown, Bling (Confession of a King), Shadowplay (Joy Division cover), Human, Romeo And Juliet (Dire Straits cover), A Dustland Fairytale, Read My Mind, Mr. Brightside, All These Things That I’ve Done, Bones, Jenny Was a Friend of Mine, When You Were Young.

Nicola Lucchetta


YouTube

Condividi.