The Police – Stadio Delle Alpi, Torino 02 ottobre 2007


Devo essere sincero, credevo mi sarei trovato di fronte tre vecchi, stanchi e pure incazzati uno con l’altro (la stampa non c’è andata leggera dall’inizio del tour) ed invece i tre poliziotti mi hanno fatto una grande sorpresa!
Forse proprio le notizie che giungevano mi avevano fatto arrivare a Torino un po’ disilluso, quasi svogliato e temendo di aver buttato via 60 euro; inoltre, il fatto che all’esterno i soliti bagarini vendessero a metà prezzo i biglietti non giocava certo a favore di Sting e co…Come invece capita spesso in queste occasioni, ho dovuto assolutamente ricredermi di fronte allo spettacolo che i tre hanno regalato al pubblico italiano: due ore e mezza di classe, di successi intramontabili e una coesione davvero inimmaginabile, che fa sperare nel tanto discusso album che dovrebbe essere in cantiere.

D’altra parte credo che pochissimi gruppi viventi possano vantare il numero di hit dei Police, né me ne vengono in mente molti che possano aprire un concerto con “Message In A Bottle”, per loro solo una delle tante, ma che per altri potrebbe significare l’apice emotivo e creativo di un’intera carriera. Neanche il tempo di riprendersi che già parte “Synchronicity II” seguita dalla splendida “Walkin’ On The Moon”, fedelissima alla versione da studio e uno dei momenti più alti dell’intera serata. Forse ancora rintontito dall’inizio folgorante, solo durante l’esecuzione di “Every Little Thing She Does Is Magic” mi rendo conto di essere ad un concerto dei Police e mi commuovo.
Il resto è davvero storia della musica: “De Do Do Do De Da Da Da”, pacchiana quanto volete, ma assolutamente da stadio; “Walking In Your Footsteps”, “Can’t Stand Losing You” e “Roxanne”, che sembra la fine del sogno, dimostrano a chi nutrisse dei dubbi sulla genuinità di questo progetto che i Police sono a una realtà dalla quale non si può prescindere. I bis di rito ci regalano ancora due perle: una splendida versione di “Every Breath You Take” e la conclusiva “Next To You”. Ora sì che il sogno è finito.

Setlist: Message in a Bottle – Synchronicity II – Walking On The Moon – Voices Inside My Head – When The World Is Running Down – Don’t Stand So Close To Me – Driven To Tears – Truth Hits Everybody – Hole In My Life – Every Little Thing She Does Is Magic – Wrapped Around Your Finger – De Do Do Do De Da Da Da – Invisible Sun – Walking In Your Footsteps – Can’t Stand Losing You – Roxanne – King Of Pain – So Lonely – Every Breath You Take – Next To You

L.G.

Condividi.