The Script – Magazzini Generali, Milano 27 febbraio 2009

Piacevole sorpresa l’arrivo della band irlandese. Concerto un po’ fuori dall’ordinario: un piccolo assortimento di ragazzine sui vent’anni e coppie fino ai quaranta si è riversato nei Magazzini Generali, rendendo il tutto una via di mezzo tra un’elegante serata di musica trendy-chic e la calata di una boy band.

Il gruppo si è dimostrata capace, compatta e in forma…limitandosi però ad una veloce proposta di quasi tutto il debutto, senza aggiungere particolari sorprese, a parte una personale cover di ‘Heroes’ di David Bowie. Ovviamente acclamati oltre ogni misura ‘We Cry’ e ‘The Man That Can’t Be Moved’, i singoli che li hanno mandati in heavy rotation in Italia; Gli Script comunque hanno dimostrato di sapersi giostrare sia negli episodi più soft (come l’acustica ‘I’m Yours’) che in quelli più trendy rock come ‘Rusty Halo’ e ‘If You See Kay’. Pur con un solo album pubblicato, sono in giro da parecchio tempo, e l’esperienza si vede: sul palco sono sempre sicuri e sciolti, ottenendo una resa più dinamica e potente che su disco. In definitiva una raffinata band da club (manco fossero dei moderni Spandau Ballet) che ha davanti a sé sia la possibilità di far impazzire le ragazzine che far impazzire i loro fratelli più grandi.

Marco Brambilla

Condividi.