Verdena – Hiroshima Mon Amour, Torino 1 Marzo 2007


Un Hiroshima Mon Amour caldissimo e gremito di giovani e giovanissimi ha accolto i Verdena alla prima data del tour di supporto al nuovo “Requiem”, di prossima imminente uscita. Il concerto si prospettava estremamente stimolante, per la possibilità di ascoltare per la prima volta i nuovi brani proprio dal vivo, circostanza abbastanza inusuale e coraggiosa all’interno dei classici schemi promozionali.

La cosa però non è esente da rischi, primo fra tutti il fatto che molti brani richiedono più di un ascolto prima di essere assimilati, e oltre a ciò sono sempre in agguato i soliti inconvenienti di tipo ambientale, come un cattivo mix o una band non proprio in forma ad inficiare la resa finale. Ed è proprio questo il problema maggiore che si è avvertito, specie sui brani nuovi, il bisogno di un maggiore periodo di rodaggio per riuscire a portare quei pezzi dallo studio alla nuova dimensione live e oltre a questo si è aggiunta anche la voce di Alberto, non in grande forma specie nei primi pezzi, in cui faticava a trovare il proprio ruolo.

Per il resto grande carica e buona risposta del pubblico sugli ormai classici, come “Dentro Sharon”, “Spaceman” o “Logorrea”, per non parlare dell’intensa e ipnotica “Starless” a chiudere il concerto. Prestazione invece sopra le righe per Luca alla batteria, vero e proprio motore del gruppo, preciso ed essenziale. In definitiva un concerto un po’ a metà, sarebbe bello rivederli e risentirli più avanti nel tour in un momento di forma migliore.

L.N.

Condividi.