AC/DC, intervista alla band e DVD Premiere: Outune a Londra (ESCLUSIVA)

acdc live at river plate dvd 2011

Un evento quasi holliwoodiano, una città che si blocca per l’arrivo di uno dei gruppi più importanti della storia della musica: questo lo scenario creatosi il 6 maggio a Londra, Hammersmith Odeon, per la presentazione del nuovo dvd degli AC/DCLive At River Plate“, registrato nel corso dell’ultimo, trionfale, tour mondiale. Sarà per la presenza del gruppo (con la sola assenza di Phil Rudd), ma l’atmosfera, sia fuori che dentro la storica venue, è quella di un concerto vero e proprio e non di una “semplice” prima mondiale. Gli interni dell’Apollo sono completamente a tema e, come ad ogni concerto che si rispetti, troviamo persino un banchetto di merchandise ufficiale della data; quello che colpisce maggiormente è però la scenografia che attende i fan all’esterno, anch’essa in classico stile AC/DC: cannoni in mezzo alla strada, campane appese ed un red carpet che attende solo il loro arrivo per le foto e l’abbraccio dei fan. Il boato che segue la discesa di  Angus, Malcolm, Brian e Cliff dalla limousine che li ha portati fino ad Hammersmith è impressionante e coglie di sorpresa lo stesso quartetto, che si diverte a posare per le centinaia di foto che verranno loro scattate nel giro di un quarto d’ora. Il percorso sul Red Carpet regala l’emozione di attendere i quattro insieme ai colleghi della stampa mondiale. Si va subito al sodo e Young annuncia ciò che tutti i fans volevano sentirsi dire: “Torneremo con un nuovo disco, siamo in studio e cercheremo di pubblicarlo entro il 2013. Torneremo sui palchi di tutto il mondo il prima possibile”. Malcolm conferma “Stiamo iniziando a provare qualche riff, siamo solo all’inizio ma abbiamo delle buone idee”. Gli fa eco Brian Johnson: “Nel 2013 festeggeremo 40 anni di carriera, è una cosa grandiosa e celebreremo suonando come sempre, esserci ancora dopo tutto questo tempo è una grande soddisfazione”. Angus vuole sempre il massimo quando si parla di un tour degli AC/DC: “Mi darebbe fastidio sentir la gente dire ‘gli AC/DC erano forti qualche anno fa adesso non ce la fanno più’. Nell’ultimo tour di Black Ice ho avuto qualche problema fisico specialmente alle gambe ma una volta sul palco ti dimentichi di tutto e dai il massimo ogni sera”. Vedere Angus senza il classico abbigliamento e con i capelli sempre più lunghi è fantastico, mentre Brian e gli altri sono sostanzialmente sempre gli stessi, oggi come trent’anni fa. Alla fine è proprio questo il segreto di una band che ha fatto della coerenza il proprio marchio di fabbrica e che dopo tanto tempo è ancora credibile ed in grado di trasformare in evento qualsiasi cosa, anche l’uscita di un dvd in un momento come questo per la discografia mondiale.

acdc live at river plate dvd 2011

acdc live at river plate dvd 2011

Prima della proiezione, l’ultima delle sorprese: Ozzy Osbourne, collegato da casa propria, dopo una serie infinita di cori, di “cooome on!!!” e di “fuckin’ acdc”, chiama sul palco la band, per il tripudio finale. In attesa del prossimo tour, che a quanto pare non dovremo attendere per otto anni…

Un ringraziamento speciale a Sony Music Italy e un saluto di cuore agli amici di www.acdc-italia.com

Luca Garrò

Condividi.