Alex Gardner, una voce piena di soul

Ha solo 18 anni e tante vite: ex studente, ex modello, attualmente cantautore. Alex Gardner potrebbe far storcere il naso a qualcuno, cosa successa peraltro anche a uno scozzese poco più grande di lui che il modello non l’ha fatto ma potrebbe sempre farlo, Paolo Nutini. Poi lo ascolti cantare e ti devi ricredere: la stoffa c’è, il tempo per migliorare anche, e i margini ci sono. Il 6 luglio Alex Gardner pubblicherà anche in Italia l’ep che porta il suo nome. 

Quando la sua voce, ricca e piena di soul, viene paragonata a Nutini o a Richard Ashcroft, lui ripete che è incredibile e gratificante, “anche quando mi fanno i nomi di cantanti che proprio non conosco. E’ sempre un piacere essere paragonati a interpreti che piacciono alla gente, anche se io non so chi siano”. I suoi non sono ascolti da diciottenne: “Il mio gusto musicale è diversificato, spazio da Frank Sinatra a Marvin Gaye, dall’hip hop al reggae. Non importa il genere, basta che la canzone sia bella”. L’ispirazione per i suoi testi, per ora, arriva dalla quotidianità di un ragazzo, e racconta quindi “le mie esperienze, le ragazze, l’amicizia e l’amore (nota di gossip: al momento è single, nda)”. La città di Londra, dove vive, contribuisce alla vitalità della sua musica: “Adoro Edimburgo, è bellissima, ma a volte è una città lenta. Per questo motivo mi sono trasferito a Londra, un posto entusiasmante e veloce che offre possibilià a chi cerca di vivere facendo musica. Ho fatto per un po’ il modello, cercando comunque di farmi conoscere come cantante, e poi mi sono anche presentato al provino per entrare in una band: non è andata bene ma in ogni caso non mi sono mai visto in gruppo. Alla fine meglio così perché ho firmato come solo artist con Universal”.

Alex è uno che i suoi sogni li ha rincorsi, fino a tenerli in pugno: “Se dovesse andare male, potrei sempre tornare a studiare e fare, che so, il medico. Io non dico a tutti i ragazzi di mollare la scuola, ma di fare quello che ritengono sia giusto per realizzare il loro sogno. Siamo talmente giovani che il tempo per tornare indietro non ci manca”. Il primo step Alex l’ha percorso con successo. Il secondo? “Scrivere grandi canzoni pop che durino per sempre”.

http://www.alexgardner.it/
http://www.alexgardnermusic.com/

Francesca Binfaré

Condividi.