Andrea Vigentini: dopo Amici resta La Fortuna

E’ entrato per ultimo, ma il cantautore Andrea Vigentini è riuscire a lasciare un segno nel talent “Amici di Maria De Filippi” grazie all’inedito “La Fortuna”. La stessa che spera di avere per sfondare nel mondo della musica dopo la sua uscita a un passo dal serale…

Com’è nata la tua passione per la musica?
Da bambino. Mio padre e mio zio sono musicisti e spesso mi portavano in studio di registrazione con loro. Ho studiato 5 anni di canto e in seguito pianoforte e chitarra.
Una canzone per cui diresti: avrei voluto scriverla io?
”Il mio canto libero” di Lucio Battisti.
Come è nato il tuo inedito “La Fortuna”?
Ascoltando esperienze di vita vissuta da altri.

Per quale dei tuoi ex compagni scriveresti una canzone e perché?
Per Annalisa: amo il suo timbro di voce e abbiamo anche gusti musicali simili.
E con chi duetteresti?
Sicuramente, ancora una volta, con Annalisa.
Per chi tifi al serale?
Giulia per la danza e Annalisa per il canto.
Qual è stata la canzone più difficile da cantare?
“Poster” di Claudio Baglioni.
Il complimento più bello ricevuto?
Sono tre: un otto di Vessicchio, quando Menci mi ha detto che apprezza la mia naturalezza nel cantare e quando Dondoni mi ha definito un artista internazionale per il mio look.
Con chi hai legato di più?
Con Arnaldo, Giulia, Costantino, Denny, Annalisa.
Chi sono i tuoi preferiti tra gli ex “Amici”?
Apprezzo tantissimo Pierdavide Carone e anche Alessandra Amoroso.

E’ vero che hai partecipato ai provini di “X Factor”?
Si è vero, ho fatto i provini e mi hanno tenuto in stand-by fino a metà programma, ma alla fine non sono entrato nel talent.
Cosa stai facendo ora che sei uscito dalla scuola?
Scrivo i miei pezzi e li incido in studio di registrazione: voglio proporre il mio album e trovare un discografico che mi produca.
Chi sono i tuoi cantanti preferiti?
I cantautori italiani: Battisti, Grignani, Tiromancino, Cremonini, Bersani. Tra gli stranieri Oasis, Beatles e Coldplay.
Se ad “Amici” avessi dovuto anche danzare e recitare?
Forse non avrei partecipato. Non so ballare ma ho studiato un anno di recitazione.
Definisci con un aggettivo Maria De Filippi, Luca Zanforlin, Virginio, Annalisa e Giulia.
Maria, una fuoriclasse; Zanforlin, sempre disponibile; Virginio è bravo cantautore; Annalisa è molto preparata e Giulia è sexy e brava.

Pensi di continuare a fare il tuo lavoro di grafico?
Spero che il mio futuro sia la musica. Il lavoro di grafico lo coltivo parallelamente ma per me rappresenta un’alternativa nel caso non riuscissi a impormi nella musica.
Quali sono i tuoi libri e i film preferiti?
Amo leggere biografie di cantanti e musicisti. I miei film preferiti sono “Ritorno al futuro” e “La vita è bella”.
Hai dei riti scaramantici che fai ogni volta prima di cantare?
No, mi limito a fare qualche urlo!

Grazie ad Andrea Missaglia

Condividi.