Carmen Consoli (Press Conference)

Un nuovo album pronto a uscire per la cantantessa che, raggiante, lo ha presentato oggi presso gli uffici della Universal Music Italy.

 

21 ottobre 2009

“Elettra” è un lavoro a lungo atteso dai fans: “E’ vero, ci sono più di tre anni di attesa in mezzo, però non ho voluto forzare le tappe, volevo davvero uscire con l’album più attuale possibile, che rappresentasse in pieno le emozioni e la visione delle cose che ho adesso. Sono stata molto in giro, anche in giro per l’Europa intendo. Portare la mia musica in giro è la cosa più bella da fare, in realtà anche quando sono in tour scrivo, compongo, provo e registro subito le idee che mi vengono in mente. Ho sempre con me un registratore a quattro piste per non perdermi nulla di quanto butto giù. Per la verità quasi mai riesco a realizzare immediatamente un brano, su questo disco è successo una volta sola…”
Carmen si fa buia in volto, ricordare com’è nato “Mandaci una cartolina”, pezzo dedicato al padre recentemente scomparso: “Ho fatto tutto in quattro ore, ho dovuto scrivere di getto il brano, ne avevo bisogno. E’ stato un evento dolorosissimo, ho cercato di trasformarlo in un evento di gioia e non nego che mi è servita molto questa canzone per superare un momento chiaramente difficile.”

Ma cosa c’è dentro il nuovo lavoro? “E’ un disco che parla del rapporto con il padre, cerca di lasciare da parte il classico amore materno e si concentra su questo aspetto della nostra vita che spesso è complicato e sicuramente poco scontato. Il titolo dell’album è il contraltare femminile di Edipo nella psicanalisi, mi sono documentata in merito benché questa tematica da sempre mi affascina, la donna innamorata del padre…credo di essere riuscita ad affrontarlo senza andare troppo fuori dalle righe diciamo…”

E come si può inserire “Elettra” nell’attuale panorama musicale italiano, fatto per la maggior parte di talent show televisivi? “Oggi arriva tutto e subito, il successo è effimero, dura un anno o qualche mese, è cambiato molto il mondo della musica negli ultimi anni, non so se sia un bene o un male, personalmente sin dagli inizi della mia carriera ho sempre pensato che la parte più difficile fosse mantenere il successo non ottenerlo. Comunque sia sono soddisfatta del lavoro, credo che il suo spazio “Elettra” sarà in grado di ritagliarselo col tempo…”

Luca Garrò

Condividi.