Dave Mustaine (Megadeth)

21 febbraio 2005

Al termine del mostruoso concerto di Milano, e giusto prima del meet and greet con alcuni membri del fan club ufficiale, abbiamo avuto l’opportunità di scambiare due battute con Dave Mustaine. Ecco senza filtri e domande i suoi pensieri, un ringraziamento particolare a Emi Italia per l’occasione concessaci.

“The System Has Failed ha ricevuto ottimi consensi dai fans, alcuni sono rimasti sorpresi perchè non s’aspettavano un lavoro così heavy. Sì i Megadeth sono tornati, non un solo project personale come hanno detto molti, questo gruppo attualmente sono i Megadeth e ho intenzione di fare ancora molti concerti prima di pensare al futuro”

“Vedere i fans che si scatenano e che sono in estasi nel vederci suonare per due ore un sacco di ‘old stuff’ per me è una soddisfazione incredibile. Dopo tutti questi anni devo ringraziare solo loro se sono ancora sul palco”

“La cosa che in questo periodo mi arreca più fastidio è sentire continuamente la gente che propone confronti con l’attuale line-up e quelle passata, specialmente la nostra formazione storica. Basta, non c’è davvero niente di meglio da fare? Mi diverto a suonare con questi ragazzi, proponiamo un repertorio enorme dei Megadeth e suoniamo anche un sacco di pezzi dall’ultimo disco. Non so se ci saranno ancora i Megadeth al termine di quest’anno, figuratevi se penso a cambiare line-up o a riassemblare quella vecchia”

“La vita on the road è sempre stata difficile, sono ammalato da una settimana e la febbre non mi molla, tuttavia non mi preoccupo più di tanto, se qualche germe strano o pericoloso entra in circolo nel mio corpo, entro breve muore senza lasciare traccia”

“Torneremo sicuramente in Italia quest’estate, mentre in America stiamo preparando qualcosa di davvero gigantesco, se tutti i contatti e le situazioni volgeranno al meglio ci divertiremo parecchio anche negli States”

Condividi.