Francesco Baccini e quel gol da segnare…

Una conferenza stampa insolita ma estremamente gustosa e piacevole quella imbastita per il ritorno discografico di Francesco Baccini. Seduti comodamente a tavola, tra un piatto e l’altro, con qualche bicchiere di vino di troppo, abbiamo dialogato con il cantante ligure riguardo la sua nuova pubblicazione.

“Ci devi fare un gol – Le mie canzoni più belle” raccoglie quanto è secondo l’autore il best of di una carriera: “Con un grande rispetto per i pezzi originali, abbiamo riarrangiato tutte le composizioni per dare loro un’attualizzazione credibile ai giorni nostri, evitando di elaborarli troppo ma cercando di portarli nel 2010. Inoltre ci sono tre inediti che impreziosiscono il tutto: “Ci devi fare un gol” (pezzo che sta andando molto bene sugli store digitali, ndr), “Maschi contro femmine” e la cover di Luigi Tenco “Vedrai vedrai”. Il secondo inedito è la colonna sonora di un lungometraggio che vedremo in autunno, ho lavorato parecchio nel cinema allontanandomi un attimo dalla musica negli ultimi tempi. È stata un’occasione grandiosa che ho colto al volo, avevo bisogno onestamente di staccare un po’ la spina dal mondo della musica, e questa è stata una chance ghiotta per farlo. Ho partecipato al film di Giuseppe Varlotta “Zoè”, che ancora non è passato qui da noi perché non ha trovato una distribuzione ma che ha ricevuto diversi honors in India, in Francia, in Germania ed è stato anche riconosciuto come film d’essai. Ho fatto anche un cortometraggio e stavo davvero bene in questo nuovo ruolo di attore, inoltre ho anche composto musica per una colonna sonora…insomma tutto bene ma lentamente mi ha assalito una sorta di nostalgia per la musica. Ho ripreso a scrivere per il mio piacere, il mio gusto personale. I miei brani nascono tutti al pianoforte e ho creato liberamente senza a pensare a fare un altro disco o cose del genere. Un giorno la Sugar Music mi ha contattato e da allora abbiamo messo in piedi questo nuovo progetto.”

Cosa dobbiamo quindi aspettarci da questa nuova release? “Ho chiuso un cerchio, un capitolo essenziale per mia vita e questo cd mi è servito proprio a questo. Ho già pronti alcuni brani inediti, ho iniziato una collaborazione con Freak Antoni, ho iniziato ad ascoltare molta musica poco convenzionale e che da queste parti non arriverà mai: jazz, musica etnica, molte web radio americane che trasmettono molta roba interessante. Insomma il prossimo disco sarà davvero una sorpresa per molti, non aspettatevi nulla di scontato!”

Non possiamo esimerci da insistere sull’aspetto web appena menzionato da Francesco: “Il web è un mezzo strepitoso per scoprire cose nuove, ha sostituito completamente le radio libere di una volta. Ti propone realtà sconosciute e piccole, tuttavia ha creato altrettante nicchie microscopiche che non riescono a comunicare tra loro e si chiudono su loro stesse. È una situazione complicata a cui si è arrivati a causa della crisi del mercato discografico degli ultimi anni, che ha ucciso la creatività penalizzando l’inventiva. Una volta per uscire allo scoperto dovevi essere originale, oggi c’è un appiattimento clamoroso, non viene premiato il genio ma l’essere standardizzato, se non rispetti gli stilemi che vigono attualmente le radio non ti passano e i tuoi dischi non venderanno mai. Cercare l’hit a tutti i costi è una moda che ci portiamo dietro dagli anni ottanta, ancora oggi siamo imbrigliati in questa mentalità distruttiva…”

 

Condividi.