Gianni Morandi presenta i concerti all’Arena di Verona dell’8 e 9 ottobre 2013

Gianni Morandi intervista

Come è ormai tradizione da diversi anni, l’Arena di Verona ospita eccellenti nomi della musica che, approfittando della location mozzafiato, portano in scena grandissimi spettacoli. Se nel 2012 era stato il turno di Adriano Celentano, stavolta sarà Gianni Morandi a calcare uno dei palchi più imponenti in Italia (e non solo). Il cantante di Monghidoro, infatti, terrà due concerti nel maestoso teatro, il 7 e l’8 ottobre 2013. “Quest’anno ricorre il centesimo anniversario dell’Arena di Verona, e fino ad ottobre ci saranno numerosissimi eventi. Mi avvicino a questi concerti con parecchia gioia, torno a fare il mio lavoro dopo due anni di Sanremo“.

Ma non solo. Per la prima volta in tutta la sua carriera, Morandi sarà accompagnato da una grande orchestra: “L’idea di avere al mio fianco, tra la band e l’orchestra diretta dal maestro De Amicis, un totale di 110/115 musicisti mi emoziona parecchio. È il modo migliore di festeggiare le mie prime cinque decadi di carriera” e aggiunge “Mi era capitato di suonare con un’orchestra ma solo un pezzo o due, son sempre stato abituato a suonare con una band o, addirittura, esibendomi solo voce e chitarra. Ecco perché stavolta sarà tutto diverso“.

Quella del cantante, tuttavia, non sarà un’operazione nostalgia: “Dopo molto tempo in cui ho fatto altro, tra cui due edizioni di Sanremo in chiave di presentatore, ho sentito l’esigenza di tornare a cantare: sto lavorando al mio prossimo disco, a distanza di sette anni dall’ultimo. Il motto di queste serate è solo insieme saremo felici. È anche il titolo di una canzone di due ragazzi. Mi piace e credo che fra non molto cominceremo a sentirla in giro. Per queste due serate sto preparando 40 pezzi, i cui arrangiamenti saranno tutti cambiati e adattati all’orchestra di 110 elementi che mi accompagnerà“.

Da chi sarà composta questa orchestra? “Il direttore d’orchestra Leonardo De Amicis ha messo insieme 100 fra i giovani più promettenti dei Conservatori d’Italia. Inoltre ci sarà anche la mia band“.

La questione scaletta non è stata ancora chiarita del tutto, ciò perché se lo show dovesse essere ripreso e trasmesso in televisione non si potrebbero riproporre gli stessi brani. “Sicuramente potrei riproporre un pezzo con un arrangiamento la prima sera e la seconda stravolgerlo del tutto“.

Gianni Morandi non nasconde di essere molto attivo su Facebook: “Mi sono arrivate ben 500 proposte sulla mia pagina: 300 per niente buone, 180 mediocri e una ventina decisamente interessanti“.

Per l’evento, Ticket One ha fatto sì che per gli acquirenti online fosse disposto un biglietto memorabilia, come avveniva in passato. E quanto al nuovo album, il cantante ha le idee ben chiare: “Conto di farlo uscire poco prima dei due concerti di Verona. Vorrei proporre almeno due o tre pezzi, perché non c’è bisogno di raccontare solo storie vecchie ma anche le nuove“.

Claudia Falzone

Condividi.