Il Volo: tre giovanissimi pronti al decollo

Il Volo è il trio di tenori emerso prepotentemente all’attenzione dei media mondiali negli ultimi tempi. In Italia la trasmissione “Ti Lascio Una Canzone” li ha aiutati per portarli presso il pubblico dei mass media. Ora sono al debutto con il primo disco, in uscita il 30 novembre.


Comunicato Stampa:
Una favola, sì. E siamo solo all’inizio. Il mondo è pronto per Il Volo, Il Volo è pronto per il mondo.
Perché l’uscita del disco in Italia il 30 novembre è solo il primo passo di una straordinaria avventura che porterà ovunque i tre giovanissimi cantanti Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble.
Il 7 dicembre partirà infatti da Parigi una tournée promozionale che toccherà le principali città americane ed europee. Il 17 dicembre saranno ospiti dell’ultima stagione del talk show più famoso e longevo d’America, il Larry King Live, che chiuderà i battenti dopo 25 anni di trasmissioni sulla CNN: aver invitato il Volonella sua ultima serie dimostra l’intenzione di Larry King di chiudere battezzando le star di domani, come ha più volte fatto nell’ultimo quarto di secolo. E poi, il prossimo 14 febbraio, il disco d’esordio dei tre giovani cantanti sarà pubblicato negli Stati Uniti, nell’America del Sud, in Canada, Australia e in tutta Europa.

Se il progetto del Volo ha assunto fin dall’inizio una dimensione internazionale è grazie a Tony Renis e Humberto Gatica che hanno prodotto il disco, e a Michele Torpedine, per 15 anni manager e artefice dei successi di Andrea Bocelli, che ha curato ogni minimo dettaglio per fare in modo che nulla venisse lasciato al caso. I tre cantanti amano ripetere che lavorare con Michele e Tony è un’opportunità da cogliere al Volo…
Pur essendo giovanissimi (48 anni in tre), Ignazio, Piero e Gianluca hanno già collezionato esperienze importanti: dopo la bella avventura televisiva a Ti lascio una canzone, il programma televisivo condotto da Antonella Clerici su Raiuno, sono stati invitati da Quincy Jones a rappresentare l’Italia a We Are The World for Haiti, il progetto benefico per aiutare la popolazione haitiana colpita dal terribile terremoto; il primo febbraio 2010 sono entrati in uno studio sul Beverly Boulevard di Los Angeles dove hanno registrato il singolo con star del calibro di Celine Dion, Carlos Santana e Barbra Streisand. Pochi giorni dopo sono saliti sul palco dell’Ariston per esibirsi davanti alla regina Rania di Giordania, nell’ambito del 60° festival di Sanremo, dove hanno emozionato e scatenato entusiasmo, guadagnandosi una standing ovation del pubblico in sala e i complimenti della regina.

Primi artisti italiani nella storia a essere messi sotto contratto da una major americana, hanno firmato un contratto con la Geffen (etichetta del gruppo Universal America), il loro primo disco, Il Volo, è un ammaliante percorso tra la canzone italiana, le tradizioni napoletane e la musica internazionale.
Un lavoro ad ampio respiro dove le loro grandi voci sono al centro di tutto.
La tracklist comprende dieci pietre miliari della musica che abbracciano stili diversi: Il mondo, È la mia vita, Un amore così grande, ‘O sole mio, Smile (di Charlie Chaplin), Per te (di Walter Afanasieff), El Reloj, E più ti penso, un medley di Ennio Morricone dai film C’era una volta in America e Malena, Notte stellata (The Swan), La luna hizo esto (scritto per Il Volo da Diane Warren).

Insomma, un lavoro di ricca bellezza alla presenza di un vero e proprio parterre de roi, per di più registrato nei leggendari Abbey Road Studios di beatlesiana memoria.

 

Condividi.