Intervista Human Improvement Process Dieci domande a Marcello e Fabio

human-improvement-process

Sono una delle migliori realtà italiane in ambito estremo. Gli Human Improvement Process sono finiti praticamente su ogni sito dopo la pubblicazione del clamoroso album di debutto. Ovviamente battiamo il ferro finchè è caldo, sottoponendo a Marcello Tavernari e Fabio Carretti dieci domande per approfondire la conoscenza dei membri della band.

1 I tuoi tre dischi preferiti di sempre
Marcello: Death “Human”, Decapitated “Organic Hallucinosis”, Disillusion “Back To Times Of Splendor”
Fabio: Metallica “Ride The Lightning”, Slayer “Season In The Abyss”, Dissection “Storm Of The Light’s Bane”

2 I tuoi tre artisti / gruppi preferiti di sempre
Marcello: Death, Decapitated, Dark Tranquillity
Fabio: Metallica, Slayer e Dissection per l’appunto!

3 Il primo concerto al quale hai assistito
Marcello: Penso siano stati gli Opeth nel 2006 a Ravenna. Concerto incredibile: non lo scorderò mai!
Fabio: Gods Of Metal 2005, madonna che edizione! Strapping Young Lad, Mastodon, Obituary, Slayer e Iron Maiden in un’unica giornata. Da farsi venire un infarto!

4 Il migliore concerto al quale hai assistito
Marcello: Probabilmente i Meshuggah al Colonia Sonora del 2011… Venni letteralmente spazzato via dalla loro precisione e potenza.
Fabio: Metallica per il 20ennale di “Master Of Puppets”. Se la memoria non mi inganna (sono passati 7 anni ormai) aprirono con “Battery”. Fu epico.

5 Il miglior concerto che hai suonato
Marcello: Ce ne sono stati vari, ma fra tutti penso che spicchi quello a Mosca in tour coi Dufresne.
Fabio: All’XO di Mosca in tour coi Dufresne. Locale imballato di gente che si è ammazzata per tutto il concerto. Un disagio veramente gustoso.

6 Il peggiore concerto da te suonato
Marcello: Di sicuro ci sono stati concerti un po’ sottotono ma non mi sento di dire che ce ne sia stato uno in particolare che mi abbia deluso del tutto.
Fabio: Nessuno che mi abbia fatto pensare: “Basta, smetto di suonare”… Per fortuna! ahahah

7 Il più importante momento della tua carriera di musicista
Marcello: Probabilmente quello attuale
Fabio: Sicuramente la strada intrapresa dal progetto Human Improvement Process e le soddisfazioni che ci sta dando e ci darà in futuro.

8 Il punto più basso della tua carriera
Marcello: Probabilmente nel 2010, quando mi ritrovai fuori dai Murder Therapy nei quali avevo investito molte speranze e non avevo altri gruppi in cui suonare se non i pre-Human Improvement Process che erano, però, più che all’inizio.
Fabio: Durante le registrazioni di “Deafening Dissonant Millennium” il chitarrista e il batterista ci lasciarono a piedi. Fu davvero una disgrazia riuscire a finire tutto.

9 L’artista con il quale vorresti collaborare
Marcello: sarebbe stupendo far cantare Kidman dei Meshuggah su un nostro nuovo pezzo!
Fabio: Far registrare a Vogg dei Decapitated un assolo del nostro prossimo disco sarebbe davvero il massimo!

10 L’artista emergente sul quale scommetteresti
Marcello: in Italia senza dubbio sui Nero Di Marte
Fabio: The Secret


Condividi.