Intervista Tarja, la cantante presenta Colours In The Dark

tarja-intervista-2013

Tarja Turunen ha pubblicato il nuovo album “Colours In The Dark” da qualche giorno: si tratta del quarto disco da studio per la cantante ex Nightwish, da tempo impegnata nella carriera solista che sta dandole grandi soddisfazioni: “Non posso onestamente dire che all’indomani dello split con i Nightwish mi sarei aspettata di mantenere tutto il seguito che ho ora. Fu la migliore decisione possibile anche se sarebbe falso dire che fu una scelta serena. Tuttavia sono davvero fortunata ad avere dei fans tanto appassionati e fedeli, nell’ultimo tour teatrale è stato fantastico sentire il loro affetto e la loro passione, quando a un certo punto dello show scendevo dal palco per andare a cantare in mezzo al pubblico era incredibile vedere le loro espressioni di gioia e di sorpresa allo stesso tempo!”

Outune.net – Tarja ID for Italian fans on MUZU.TV.

Quali sono le principali differenze tra l’ultimo disco e i suoi predecessori?Che la gestazione di Colours In The Dark è sostanzialmente coincisa con un’altra gestazione, quella che mi ha portato a diventare madre! Ho ovviamente sospeso i lavori quando mia figlia doveva nascere e ho ripreso solo dopo qualche mese, tuttavia mi piace pensare che lei abbia capito da subito che sarebbe stata sempre insieme a me anche durante la fase creativa, i tour e i miei spostamenti. E’ per questo che il nuovo album è anche molto meno cupo e aggressivo dei precedenti, diventare madre è il regalo più grande che ogni donna può ricevere nella propria vita, ti cambia la prospettiva della tua esistenza e di tutto ciò che ti circonda, chiaramente anche nel modo in cui ti esprimi, sia a livello personale sia a livello artistico.”

Come pensi di coniugare il tuo lavoro professionale con quello privato di mamma?Sono fortunata anche in questo, mio marito si sta dimostrando un papà eccezionale, tiene lui la bambina quando io sono impegnata e loro mi seguono in ogni mia attività. Non posso dire che sia una cosa facile, anzi spesso è davvero difficile ed estenuante, ma non potrei desiderare altro dalla vita.”
Non stiamo facendo un quadro della situazione troppo roseo? Alla fine parliamo sempre di rock, sinfonico ma rock eh… (risate, ndr): “Nella mia vita ho passato bellissimi momenti ma anche situazioni difficilissime e vissuto momento dolorosi. Ho imparato molto da quanto mi è successo in passato, ora penso di avere trovato un equilibrio ideale e desidero godermi tutto questo ogni giorno, senza timori di apparire eccessivamente entusiasta o positiva!”


 

Condividi.