Laura Pausini Inedito presentazione e foto flash mob

Esce l’11/11/2011Inedito” il nuovo album di Laura Pausini, ma la celebrazione che avverrà molto probabilmente nei negozi (200mila copie già prenotate) a partire dalle prossime ore, è stata preceduta il 10 novembre da una serie di eventi (flash mob, conferenza, presentazione tour, …) che hanno visto il centro di Milano gaudente ostaggio della popstar italiana numero uno al mondo considerando gli ultimi dieci anni. Il flash mob organizzato in Piazza del Duomo ha visto la partecipazione della stessa cantante: poco dopo le 13, è stato sparato il nuovo singolo “Non ho mai smesso” a tutto volume e l’effetto è stato sicuramente dirompente e di grande impatto.

Si è quindi passati alla promozione e alla presentazione del nuovo disco all’interno dell’esagerato albergo Seven Stars (650 euro a notte su booking, parcheggio per una giornata 75 euro, extra ovviamente esclusi, la crisi…quale crisi?) della Galleria dove una sala era stata allestita con tavoloni rotondi e svariate file di sedie per ospitare e celebrare degnamente l’undicesimo album da studio della star.


Outune.net – Laura Pausini Inedito on MUZU.

Star che, dobbiamo ammetterlo, non ha sicuramente sfoggiato atteggiamenti o espressioni da diva, anzi, si è dimostrata in tutta la sua spontaneità, veracità e, perchè no, onestà, regalando a oltre cento persone un monologo superiore alla mezz’ora di durata. Laura ha presentato il disco facendo un track by track molto esaustivo e ha tenuto a sottolineare di essere una vera e propria ‘comandante‘ nello studio di registrazione e di avere davvero sotto controllo tutto quanto si muove nel suo stesso mondo. Nonostante questo, qualcosa su cui non si può avere controllo, ha costretto la Pausini a confrontarsi con qualcosa che non conosceva: “Mi sono ritrovata circondata dal silenzio, visto che ho voluto provare a staccare la spina per un po’ e per due anni sono ritornata alle origini. Ho cercato la normalità, la semplicità e l’immediatezza, che ho ritrovato tornando a stare vicino ai miei genitori nella casa in cui sono cresciuta.” Chiamare “Inedito” un disco presuppone per l’appunto che contenga, o che per lo meno sia stato concepito, in un modo nuovo: “E’ dal terzo disco che decido io quali pezzi vanno sul disco e quali no, decido io prendendomi i rischi del caso. Non c’è stata eccezione nemmeno ora ma quel che è cambiato, quel che è nuovo a questo giro è il modo in cui ho lavorato con produttori diversi, alcuni nuovi, altri storici, mi sono anche cimentata con la produzione del cd stesso, è un aspetto che mi affascina ed è una parte artistica che mi interessa eccome comprendere, ho lavorato su come migliorare un pezzo che può sembrare già buono, come trovare la sonorità giusta e come editare e risistemare alcuni passaggi“. Non ha potuto esimersi dall’esprimersi su una questione che ha riempito le pagine dei settimanali di gossip e anche alcune rubriche settoriali che di musica non hanno proprio nulla: “Non ho questa necessità così irrinunciabile come dipinto da certa stampa di rimanere incinta. Ero ingrassata perchè avevo ‘magnato come na matta‘, altro chè incinta. La gente che incontravo mi faceva i complimenti e gli auguri ma non ero incinta (risate, ndr). La verità è che non sento nè la necessità di fare figli nè di sposarmi, chiaro dovessero arrivare dei bambini ne sarei felice ma non sto inseguendo queste cose“. Secca anche la risposta a chi le chiede se è convinta della scelta di “Benvenuto” come singolo di lancio: “Come ho già detto decido io, mi prendo i rischi e sono contenta così. Tutti volevano “Non Ho Mai Smesso” ma ho scritto io stessa ai presidenti della mia discografica anche nei paesi esteri spiegando e motivando la mia scelta. Volevo un pezzo grintoso e che fosse dedicato alle persone che non hanno paura di essere loro stesse e non si nascondono mai. Volevo una canzone gioisa, so bene che non è piaciuta a molti critici ma pazienza“. Chiosa finale per la situazione politica attuale che attraversa il nostro paese: “C’è un casino assurdo, la gente ha bisogno di certezze e in questo momento non ne ha. Io non voglio mischiarmi con la politica, per ora sono una cantante e voglio rimanerlo. Mi ricordo bene però che Ciampi una volta fu davvero rock, si disse felice che un’italiana avesse vinto un Grammy e io quando lo sentii dissi ‘sì cazzo vai!’ perchè la politica si ricorda poco della musica italiana, celebra sempre i premi che ottiene lo sport ma quasi mai quelli degli artisti musicali italiani, Bocelli ed Eros di premi ne hanno vinti anche loro, ma se ne dimenticano spesso in certi ambienti…

Il tour di Laura Pausini inizia a dicembre e prosegue per diversi mesi del 2012 nel mondo, in Europa e ovviamente in Italia.
Di seguito la tracklist di “Inedito”:
1. BENVENUTO
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Laura Pausini, Paolo Carta
2.NON HO MAI SMESSO
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Laura Pausini, Paolo Carta
3. BASTAVA
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Niccolò Agliardi, Massimiliano Pelan
4. LE COSE CHE NON MI ASPETTO
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Niccolò Agliardi, Luca Chiaravalli
5. TROPPO TEMPO featuring IVANO FOSSATI
Lyrics, music and electric guitar solo: Ivano Fossati
Ivano Fossati appears courtesy of EMI CAPITOL
6. MI TENGO
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Niccolò Agliardi, Matteo Bassi, Simone Bertolotti
7. OGNUNO HA LA SUA MATITA
Lyrics: Laura Pausini, Cheope
Music: Daniel Vuletic
8. INEDITO duet with GIANNA NANNINI
Lyrics: Laura Pausini, Cheope
Music: Daniel Vuletic
Gianna Nannini appears courtesy of Z-Music Enterprises B.V.
9. COME VIVI SENZA ME
Lyrics: Laura Pausini, Cheope
Music: Daniel Vuletic
10. NEL PRIMO SGUARDO duet with SILVIA PAUSINI
Lyrics: Niccolò Fabi, Laura Pausini
Music: Laura Pausini, Paolo Carta
11. NESSUNO SA
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Paolo Carta
12. CELESTE
Lyrics: Laura Pausini, Beppe Dati
Music: Beppe Dati, Goffredo Orlandi
13. TUTTO NON FA TE
Lyrics: Laura Pausini, Niccolò Agliardi
Music: Niccolò Agliardi, Simone Bertolotti, Luca Chiaravalli
14. TI DICO CIAO
Lyrics: Laura Pausini, Cheope
Music: Daniel Vuletic

Condividi.