Liza Minnelli (Press Conference)

Foto di Paolo Bianchi

Di fronte alla fontana più bella e famosa del mondo, che già ha visto e bagnato una felliniana e sensuale Anita Ekberg, oggi 2 Ottobre 2008 un’altra fantastica ed autentica “diva”, Liza Minnelli, ha presentato al suo pubblico e alla stampa il suo imminente tour italiano, danzando sulle note di “Theme from New York, New York” e gettando la monetina come da tradizione.

 


Liza Minelli alla Fontana di Trevi, Roma 2 ottobre 2008

 

La serie di date in programma sono sette, si comincerà a Roma il 29 Ottobre alla sala Santa Cecilia dell’Auditorium per proseguire il primo Novembre a Firenze (Maggio Fiorentino), il 4 a Bologna (Auditorium Manzoni), il 7 a Bari (Teatro Team), il 10 a Torino (Teatro Regio), il 12 ci sarà un particolare concerto al Nuovo Casinò di Campione e, infine, il 14 Novembre Liza sarà in scena al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

Foto di Paolo Bianchi

Liza Minnelli è certamente una delle figure più importanti dello showbusiness del XX secolo e l’ultima vera stella di Broadway, una di quelle rare figure che mostrano con evidenza che sono nate per cantare e ballare. Figlia di due star come Judy Garland (premio Oscar per “Il Mago di Oz”) e Vincente Minnelli (vincitore di vari Oscar e considerato il più grande regista di film musicali di sempre e a sua volta figlio d’arte), Liza Minnelli esordisce già a tre anni nel film “In the Good Old Summertime” e nella sua grandiosa carriera si aggiudica numerosi premi tra cui due Golden Globe e un Oscar per il capolavoro musicale “Cabaret” del 1972, film vincitore di ben 8 premi Oscar. Una vita caratterizzata da successi incredibili e da sventure personali, per ultima la forte encefalite che nell’anno 2000 porta i medici ad affermare che Liza Minnelli non avrebbe mai più camminato né parlato, ma grazie all’impegnativo lavoro di riabilitazione e alla grandissima forza di volontà Liza torna sul palco nel 2002 e torna alla pubblicazione con l’album “Liza’s Back!” di cui vengono vendute milioni e milioni di copie.
Questo passato, questi natali, questi trionfi e queste tragiche disavventure hanno scolpito quello che è tutt’ora uno dei più grandi animali da palcoscenico viventi. Dagli insuperabili duetti con il grande Frank Sinatra all’ interpretazione di “We Are The Champions” al concerto tributo a Freddie Mercury, dalla bombetta, body e reggicalze di Cabaret alle infinite interpretazioni di “Theme from New York, New York”, tanto di questa magnifica vita e carriera sarà ricordato, rinnovato ed eternato nel nuovo Live Tour Italiano.

Foto di Paolo Bianchi

Liza Minnelli sarà, come prevedibile, accompagnata da musicisti e ballerini-cantanti straordinari e tornerà in città del Bel Paese dalle quali manca da ben 19 anni, come ad esempio Milano.
Lo show, che conterrà brani memorabili come “Maybe This Time”, “Cabaret”, “Money” e ovviamente “Theme from New York, New York”, è già stato accolto con grandissimo entusiasmo in altre città europee come Londra e Parigi.
Le più autorevoli testate inglesi hanno commentato il trionfo di Liza con titoli come “Liza Minnelli sorprendente… ogni canzone una standing ovation” (The Herald), “Una imparagonabile ed indiscutibile star” (The Guardian) e “La regina del Cabaret rapisce e incanta il pubblico” (The Independent).
Durante lo spettacolo sarà inoltre ricordata da Liza la sua madrina Kay Thompson, grande arrangiatrice e vocal coach di Frank Sinatra e dello stesso Vincente Minnelli.

Outune ringrazia Matilde Zanchi e Manuela Caminada per l’indispensabile collaborazione.

Paolo Bianchi

 

Condividi.