Loredana Errore nuovo album: domani nei negozi

Le qualità espressive e una straordinaria capacità comunicativa non le mancano. La personalità forte e la voce nemmeno. Per di più, Biagio Antonacci ha dato il suo contributo alla realizzazione di “L’Errore”, l’album di debutto di Loredana Errore che esce domani 8 marzo (pura casualità del calendario della distribuzione). Biagio ha seguito dal principio alla fine la lavorazione del disco, dalla composizione alla realizzazione in sala di registrazione, ha firmato – talvolta con altri autori, come La Pina di Radio DJ– le dieci canzoni inedite del disco, ne ha curato la produzione artistica e realizzato gli arrangiamenti. Il primo singolo, già nelle radio, si intitola “Il Muro”.


Loredana Errore – Il Muro on MUZU.

Loredana Errore, “L’Errore”: fin qui il giochetto è chiaro, ma quale altro significato si cela dietro questo titolo?
L’errore è insito nella condizione umana, la perfezione non esiste. Io ho trovato la mia verità in questo cognome, che è importante e mi piace: fai un errore e poi ti correggi e fai bene.

In questo cd ti troviamo anche nelle vesti di co-autrice con Biagio Antonacci dei brani “Kongo” e “Fotto la Poesia”: la tua ambizione è diventare cantautrice?
No, la mia ambizione è fare quello che mi viene meglio, che sia l’interprete, la contadina o la regista. Non so quello che accadrà domani, se scriverò canzoni che piacciono le metterò nei miei dischi, altrimenti farò l’interprete.

Come sono nate “Kongo” e “Fotto la Poesia”?
“Kongo”
l’ho scritta tempo fa durante un pomeriggio di studio introspettivo; l’ho fatta sentire a Biagio e gli è piaciuta, per cui è finita nel disco. “Fotto la Poesia” ha una storia diversa: è nata da una casualità. Biagio stava suonando e io ho provato a improvvisarci sopra. Da lì è scaturito qualcosa su cui poi abbiamo sviluppato, insieme, la parte musicale e le parole.

In “Cattiva” duetti con Loredana Bertè…
Donna dolcissima, un’altra opportunità che mi ha regalato Biagio.

Dalla conclusione della nona edizione di “Amici”, in cui ti sei classificata seconda, tanti sono gli avvenimenti che ti hanno dato soddisfazioni: per citare gli ultimi, hai duettato con Anna Tatangelo a Sanremo e sei andata a New York per esibirti durante il concerto di Gigi D’Alessio. Hai più avuto contatti con i tuoi ex compagni di Amici?
No, ma mi auguro di rivederli grazie alla musica: significherebbe che abbiamo realizzato il nostro sogno. Ringrazio e ringrazierò sempre Maria De Filippi per la grande opportunità che mi ha dato.

Quest’anno chi avrebbe dovuto vincere, per il tuo gusto personale?
Annalisa. Non c’è un perché, lo dico così, di pancia.

Quando i tuoi fans potranno vederti live?
Spero di partire con il tour tra la primavera e l’estate: adesso ci sono canzoni mie su cui preparare la base per un concerto su cui aggiungere, come perle, cover e altre rivisitazioni.

Francesca Binfarè

Condividi.