Mondo Marcio presenta Cose Dell’Altro Mondo

Tra i giovani artisti che gravitano intorno all’universo Hip Hop italiano, Mondo Marcio rimane uno dei più coerenti e degni di nota. Partito subito forte con una grande casa discografica, Marcio ha saputo dimostrare negli anni quanto non fosse affatto un progetto creato a tavolino per sfruttare una moda, ma un vero e proprio talento. “Iniziare con una major mi ha sicuramente aiutato ad emergere senza grossi intoppi, ma col tempo si è rivelata un’arma a doppio taglio. Con l’andare degli anni e il cambiare del mio modo di scrivere, ho capito che la via migliore sarebbe stata quella di avere una propria etichetta, come poi ho fatto. Ho fatto un po’ il percorso inverso rispetto al solito, sono partito da una major e sono diventato indipendente successivamente.”.

Il nuovo “Cose Dell’Altro Mondo” dimostra ancora una volta la capacità dell’artista di fotografare molto bene i tempi che viviamo, senza tuttavia limitarsi ad un semplice elenco di cose che non vanno: l’intento dichiarato è infatti quello di dare uno scossone alla società, rivolgendosi in particolare ai giovani e ai giovanissimi, gli unici in grado di cambiare davvero il futuro del paese. “Credo che la musica debba avere ancora un valore sociale molto marcato. Forse pensare che possa cambiare il mondo può sembrare utopistico e retrò, ma se ognuno di noi facesse anche solo un piccolo gesto…”. Non è un sognatore Marcio, ma dalle sue parole traspare un vero trasporto, che nelle sue canzoni può sembrare sputato in faccia con rabbia, ma che nasconde in realtà la speranza di un futuro migliore.

Che il suo messaggio stia passando lo dimostra il successo del nuovo album, stabilmente ai primi posti delle classifiche web, così come di quelle dei dischi fisici: “Anche chi inizialmente aveva dei dubbi, alla fine si è convinto della bontà del progetto e mi sta aiutando nella diffusione dei pezzi. Spero che il mio messaggio possa essere veicolato nel modo giusto e spinga all’azione tutti quei ragazzi ormai intorpiditi dai social network e dalla passività che ne caratterizza la generazione.”. Insomma, Marcio è tornato e sarà difficile non fare i conti con lui…

Luca Garrò


YouTube

Condividi.