Myles Kennedy: Slash e tutto il resto

myles kennedy

Cantante mostruoso e persona dall’umanità sconvolgente, Myles Kennedy è attualmente in giro per l’Europa insieme a Slash. Non è cambiato Myles, anche se l’anno scorso vedendolo così rockstar sul palco qualche dubbio c’era venuto. Nulla di più sbagliato, il fenomenale interprete dei Mayfield Four, degli Alter Bridge e ora cantante della band di uno dei più grandi guitar hero degli ultimi anni, è ancora la persona umile e amabile che avevamo intervistato nei cessi di Cortemaggiore qualche anno fa. E’ bello vedere come si ricorda chi sei e ti saluta, scherzando su quando nel 2008 avevamo lavorato insieme e su come serva ripetere il tutto quanto prima, di come parla dei fans italiani e di come senta l’affetto e la passione che il nostro paese ha sviluppato per la sua voce e la sua figura. Ma non fatevi trarre in inganno, Kennedy è cresciuto molto e sa benissimo di trovarsi nel momento più alto della sua carriera, raggiunto dopo anni di sacrifici e dopo mesi in cui non si è veramente mai fermato.
Quanto è cambiata la tua vita da quando sei il cantante di Slash?

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Tutto quanto è successo dal 2010 in poi è stato molto positivo, ho percepito l’aumento di popolarità da quando ho iniziato a suonare insieme a lui, la mia vita è diventata tremendamente densa di impegni, praticamente una serie non stop di cose da fare, mi sta bene per carità sono stato molto fortunato…ho lavorato duramente con gli Alter Bridge e ora con Slash, riesco finalmente a vedere che le cose vanno tutte per il verso giusto e tutto questo mi aiuta ad andare avanti e mi permette di continuare a fare ciò che amo. In questo mestiere puoi affondare oppure riuscire a navigare a vista, molti artisti se sbagliano un disco oppure se la gente non va ai loro concerti è finita, io ripeto ho avuto una grande fortuna nel riuscire ad arrivare a questo punto, sono riuscito ad avere una carriera che sta durando da tempo facendo musica, ho parlato con molti altri musicisti e la percentuale delle persone che riescono a farcela è vicina all’1%, quando tutto questo finirà avrò amato ogni singolo momento vissuto in questo mondo…
Ma noi sappiamo bene che Myles si merita e si è meritato tutto questo, nonostante inizialmente fossimo scettici e preoccupati per la sua voce, per il super lavoro e la quantità di impegni a cui sarebbe stato sottoposto. Inoltre cantare pezzi su cui una volta si esibiva un Axl Rose al top della forma non dev’essere certo stato semplice…

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

La cosa migliore di tutta questa avventura con Slash, è che ho imparato a utilizzare la mia voce in un modo ancora diverso, sono riuscito a evolvere e migliorare le mie qualità. Per un cantante una serata può essere migliore di un’altra per molti motivi, per esempio le condizioni ambientali in cui ti esibisci, l’atteggiamento che hai, come ti senti…ho imparato a essere più continuo e regolare nelle mie perfomance e questa è una cosa importantissima, mi sento migliorato rispetto a quando ho iniziato con gli Alter Bridge tempo fa e penso che tutto ciò si avverta…
Tra quanto tempo riuscirai a prenderti una pausa di almeno tre settimane?
Questa è una buona domanda, oddio non ne ho proprio idea sinceramente, forse l’anno prossimo o più realisticamente nel 2013…” – Stai scherzando? Quante cose hai già programmato da qui ad allora? – “Quante cose? Vediamo, intanto devo finire il tour con Slash e la band per ripartire a fare concerti con gli Alter Bridge quasi subito, anzi nelle prossime settimane scriveremo ancora altri pezzi con Slash prima di essere impegnato con gli AB fino a fine anno. Quindi sarò impegnato con le registrazioni del nuovo disco di Slash…

myles kennedy

Il nuovo album di Slash non sarà un disco con tanti cantanti ospiti, ma l’ex GnR ha deciso a suo tempo di avere Myles Kennedy come interprete fisso delle sue canzoni: “E’ una cosa che mi onora, ammetto di essere stato un po’ in soggezione e in imbarazzo all’inizio, più di un anno fa, lavorare insieme a una star come Slash per me era qualcosa di impreventivabile. Ma il meglio è venuto dopo, visto che si è dimostrato una persona eccezionale, lui e gli altri membri dello staff e i ragazzi della band hanno fatto di tutto per farmi sentire uno di loro da subito, mi hanno aiutato molto. Abbiamo già tredici o quattordici idee su cui stiamo lavorando per il nuovo cd, ci vorrà ancora tempo comunque…
A proposito di tempo, che fine ha fatto il tuo disco solista? Ci sono molte persone che lo aspettano dall’alba del 2009
E’ vero, non ho per nulla abbandonato il progetto, anzi in questi due anni ho scritto altro materiale che voglio includere nel disco, devo ancora registrare le parti vocali mentre alcuni pezzi strumentalmente sono già pronti. Il fatto che molti lo aspettino con ansia un po’ mi preoccupa, dato che sarà un disco molto diverso dal solito, non sarà un lavoro hard rock e metterà in luce un lato di me differente, è un disco che ho composto per la quasi totalità usando la chitarra acustica. Al momento non so però dire con esattezza quando riuscirò a completarlo…

Condividi.