Roberta Bonanno

 

26 luglio 2008

Come saprete, Roberta Bonanno non ha vinto l’ultima edizione di Amici, ma è stata di certo una delle protagoniste indiscusse del programma. L’abbiamo incontrata in occasione della presentazione di “Non Ho Più Paura”, suo primo lavoro in studio ed un’esperienza che, come ci ha spiegato, le ha regalato soddisfazioni immense.

Ciao Roberta! Come è stato registrare un album vero in un vero studio di registrazione e con un etichetta come la Sony? Penso sia un po’ destabilizzante…
Hai ragione, all’inizio lo è stato, ma col passare del tempo le cose sono andate sempre meglio e lavorare con professionisti come quelli con cui ho lavorato è stato fantastico! Era la prima volta che mi trovavo in un contesto del genere, anche se è da sempre il mio più grande sogno…

Logicamente questo va visto come un punto d’arrivo, ma è anche una grande punto di partenza: è da ora in poi che le cose si fanno serie.
Chiaramente realizzare un disco per la Sony/Bmg è un punto d’arrivo incredibile, ma solo se considero tutti gli sforzi che ho fatto in questi anni in cui oltre a studiare ho sempre avuto una passione pazzesca per la musica e per il canto. So bene di non essere arrivata da nessuna parte e che da un momento all’altro potrei tornare alla mia vita di sempre. E’ vero anche, però, che come ci credevo prima, a maggior ragione devo crederci ora!

Mi sembra giustissimo! Mi sembra anche che tu mantenga i piedi ben incollati al terreno…So che non hai intenzione di abbandonare gli studi.
Sai meglio di me che esordire sul mercato discografico odierno è più che difficile, è davvero arduo. Io, però, sono estremamente convinta di ciò che so fare e cercherò di farlo al meglio finché sarà possibile! Gli studi non li abbandonerò di certo, la laurea è una cosa che voglio a tutti i costi e lo voglio per me. Studiare apre la mente e abitua al sacrificio. Fino all’inizio di Amici ero a pari con tutti gli esami, poi chiaramente ho dovuto mollare un po’ il colpo, ma ho già voglia di ricominciare.

Cosa ne pensi delle rete? La temi per il discorso del download selvaggio o credi che siano ancora maggiori gli aspetti positivi?
Il problema del download illegale è la causa di tutto ciò che sta succedendo al mercato musicale. Se la gente riuscisse a capire quanto lavoro c’è dietro ad un album non lo farebbe così a cuor leggero. Certo, probabilmente andrebbero abbassati i prezzi, come effettivamente sta succedendo…Probabilmente bisognerà riparlarne fra un po’ di anni. Gli aspetti positivi sono effettivamente tanti. Io di tecnologia non capisco molto, ma ho tante persone che mi aiutano e che mi permettono così di partecipare a forum, discussioni e di rispondere alle domande che mi vengono rivolte su MySpace.

Ti faccio i complimenti per il disco unito ad un grosso “in bocca al lupo” per tutto quello che farai nei prossimi mesi. Grazie della disponibilità!
Grazie a te e speriamo di sentirci quanto prima!

Luca Garrò

Condividi.