Skunk Anansie (Press Conference) [VIDEO]

Compatti, uniti e tremendamente goliardici. Abbiamo trovato così gli Skunk Anansie, disponibili e vogliosi di raccontare i motivi della reunion senza dimenticarsi delle buone abitudini come la colazione (basta guardare il video per capirlo!). Una simpatia e una carica coinvolgente quella di Skin e compagni che deborderà del tutto sul palco in occasione delle loro imminenti date italiane di novembre (15 Milano, 16 Firenze).


14 ottobre 2009

VIDEOINTERVISTA

In quello che sarà ricordato come il decennio delle reunion non potevano certo mancare gli Skunk Anansie, i quali hanno tuttavia precisato da subito quanto il loro ritrovarsi abbia un sapore diverso da quello a cui siamo ormai abituati. Skin, Ace, Mark e Cass si sono concessi in una conferenza stampa per pochi: simpatici, disponibili e con la battuta pronta, ci hanno parlato del best of “Smashes & Trashes” e di tutto quello che riguarda il mondo degli Skunk Anansie.

Perché avete smesso e perché avete ricominciato?
Skin: abbiamo smesso perché eravamo stanchi, e ricominciato perché…beh, non eravamo più stanchi! Sul serio, eravamo stanchi dopo sette anni, esausti. Avevamo smesso di essere una band, di comunicare tra di noi. La chimica era scomparsa, abbiamo esposto questo disagio alla casa discografica. Ad essere onesti se questi disagi fossero spariti quattro anni fa, saremmo tornati insieme quattro anni fa. Poi ci siamo riavvicinati, cominciando a ritrovarci nella stessa stanza; pochi mesi dopo eravamo di nuovo insieme. Ci siamo buttati in questa cosa, io mi sono personalmente buttata in questa cosa, ma non con l’ossessione di dovere essere di nuovo una band in modo maniacale. Ci siamo detti: “Vediamo cosa succede!”.

Avete nuove canzoni per un nuovo album?
Skin: Sì! Ma non le abbiamo ancora registrate, e non le abbiamo ancora finite. Ma abbiamo intenzione di fare un nuovo album. Inizieremo a scrivere a dicembre/gennaio.

Perché avete scelto quelle tre nuove canzoni per il greatest hits?
Skin: Perché crediamo si incastrassero molto bene con il resto delle canzoni. Era una dichiarazione di intenti, un modo per dire “questi siamo noi e questo è ciò che stiamo facendo”. Sono canzoni forti. E amiamo scriverle. “Because of You” è sulla scia di “Charlie Big Potato”, bellissime melodie, un testo oscuro, un tema oscuro. Nasce da un riff potente di Cass (il bassista, ndr). Molta energia, molto sentimento, molta passione. “Squander” invece ricalca le orme di “Secretly”, un po’, ed è una bellissima canzone con un crescendo, che affronta il tema di perdere le cose più belle che hai nella vita. E’ di questo che parla realmente. E queste tre canzoni, avremmo dovuto mettere solo due inediti sull’album, ma abbiamo scritto un po’ e non volevamo scegliere tra questa questa e questa, così le abbiamo scelte tutte. Le nuove canzoni sono molto importanti per noi, perché riempiono il distacco tra i vecchi fan e i nuovi, che vogliamo catturare. E’ il collegamento con il futuro.

Avete detto che questo è l’inizio di una nuova band, perché?
Ace: Perché ci sentiamo rinati. Ce ne eravamo andati, a riposo. Ci siamo presi una pausa da questa band e ora siamo tornati con nuova passione, nuova energia, ritrovando la nostra vecchia chimica originale, che è molto importante. Prendiamo da ciò che abbiamo fatto dal passato, ma con nuova musica e nuovi fan, perché molti di loro i più giovani, non hanno mai visto gli Skunk Anansie dal vivo. Ma abbiamo notato tantissimo movimento con questa nuova situazione, con l’esplosione di internet, dei social network. E’ tutto nuovo e fresco, in questo senso siamo una nuova band. Abbiamo la stessa alchimia di prima, siamo le stesse persone, ma siamo rigenerati e pronti per aprire un nuovo capitolo.
Skin: credo inoltre che non stiamo cercando di essere nostalgici rispetto a ciò che facciamo. Si trattava di tornare sui nostri obiettivi Ma la promozione, lavoro, il modo in cui presentiamo i nostri show, noi stessi è tutto attuale. In questo senso è un nuovo inizio per noi, perché non si tratta di dire “Oh, sì…ti ricordi di noi? Eravamo qui dieci anni fa? Dieci anni fantastici, avevamo dieci anni di meno, ti ricordi?” Sì, certo, ricordiamoci di dieci anni fa, è potenziale, ma usiamo il nostro passato, ma per andare avanti.

Stasera, sarai ospite di X-Factor. Qual è la tua opinione sui talent show?
Amore e odio, ok? Penso che sia divertente, che sia intrattenimento, però penso che tutti coloro che vanno in questi show senza rendersi bene conto di cosa possa succedere loro…penso sia stupido. Perché puoi ritrovarti catapultato in men che non si dica in un grande successo o essere completamente buttato fuori.
Specialmente io. Penso che sia divertente, intrattenimento televisivo. Ora si sa dove si può arrivare ok? Ma all’inizio, non conoscendo, mi chiedevo “oddio, perché fanno questo?”, perché all’inizio non si sapeva dove si sarebbe arrivati, non si poteva realizzare. Ora lo sanno, lo sappiamo.
Mark: Sembra la ricerca disperata dei 15 minuti di fama, no? Vengono “salvati” dalle cose negative di questo lavoro, almeno all’inizio.

E riguardo al vostro tour? Siete eccitati all’idea di essere di nuovo sul palco insieme?

Ace: Oh sì, cominceremo tra sette giorni. E ci divertiremo di sicuro, con molta energia, ricominceremo a capire cosa vuol dire dormire sul tour bus di nuovo, gli show sono nuovi, c’è molta energia e passione nei nostri live e io penso che la gente che viene a sentirci, non sentirà la falsità di una riunione fatta per soldi, si accorgerà che è la band ad essere fresca e che c’è molta chimica dentro.
Skin: Quali soldi??
Ace: Gli show fatti finora sono stati grandi, il pubblico è stato fantastico. I fan ora sono di due categorie. I fan decennali che cantano i nostri testi e ci conoscono da sempre e nuovi fan giovani, che cominciano ora.

Pensate di riuscire a proseguire con le vostre attività, carriere soliste ora che c’è la band?
Certo, è quanto ho detto prima. Possiamo continuare con le nostre carriere soliste e con gli Skunk Anansie. Boosta dei Subsonica è un mio buon amico, e spesso facciamo i dj insieme; lui fa un sacco di cose oltre alla sua band. Motel Connection per esempio…Penso sia molto importante avere interessi in altre cose, progetti. Non voglio confondere la gente. In questo momento abbiamo intenzione di fare questo disco.

Riccardo Canato

 

Condividi.