Slash Apocalyptic Love presentato alla stampa

Slash ha presentato “Apocalyptic Love”, in uscita il 22 maggio, alla stampa italiana. Molta l’attesa che circonda il secondo disco solista di Slash (all’anagrafe Saul Hudson), sulla copertina del quale sono rappresentati tutti i simboli adorati dal chitarrista: due donne, angelica una e diabolica l’altra, una chitarra ed il suo immancabile cilindro: “Non ho particolari aspettative da questo disco, sto solo aspettando il momento in cui partirò per il tour con i ragazzi e riprenderemo da dove avevamo terminato l’anno scorso. “Apocalyptic Love” è stato anche il prodotto della scia emotiva che si era creata durante i concerti”, dichiara Hudson. I “ragazzi” ai quali fa riferimento sono i The Conspirators, alias il bassista Todd Kerns ed il batterista Brent Flitz, e alla voce Myles Kennedy, già frontman degli Alter Bridge. “Nel tour si era creata una chimica speciale con la band e mi è sembrato logico continuare a lavorare con loro. Myles è un talento straordinario, avevo sentito parlare di lui già prima dei Velvet Revolver e l’ho chiamato per entrare nel gruppo ma poi non mi fece sapere più nulla. Tempo dopo seppi che era molto emozionato e quasi intimorito, tanto da non essersela sentita. Quando ho avuto la necessità di rifinire alcune canzoni dell’album precedente, non ci ho pensato due volte a contattarlo”.


YouTube

Il rapporto professionale tra Kennedy e Slash sembra ormai essere legato a filo doppio tanto che, in occasione della cerimonia dell’ingresso dei Guns’n’Roses nella Rock & Roll Hall of Fame, è stato chiamato proprio il leader degli Alter Bridge a cantare insieme al resto del gruppo. Anche se Slash, ridendo, afferma “stavolta non sono stato io a mettere Myles nei guai. Gli altri componenti dei G’n’R han pensato di chiamarlo e io ho semplicemente confermato loro che era un’idea grandiosa”. Sempre in tema di Hall of Fame, alla quale era assente Axl Rose, aggiunge “Non parlo di Axl, così mi risparmio un sacco di problemi. E’ stata una grandissima serata, non avrei mai pensato di emozionarmi così tanto, è un riconoscimento prestigioso!”. Lo Slash di oggi è decisamente cambiato rispetto a quello del passato. “Non ho più tendenze autodistruttive come una volta e anche se faccio sempre parte di quel circo che è il mondo della musica, oggi sono più stabile e posso contare su una famiglia che mi sta a fianco e mi appoggia”. Il cambiamento del musicista non riguarda solamente questo aspetto ma anche la sua capacità di chitarrista. “In questi ultimi 7 anni” sostiene “sono cresciuto molto, sono entrato in contatto con mondi musicali non miei e ciò mi ha permesso di migliorare come chitarrista”.


YouTube

Riguardo la fase di lavorazione del nuovo full lenght, l’intero album è stato registrato con la Slash Box “il produttore Eric Valentine ha compreso le mia esigenza di essere il più possibile fedele alla resa nei concerti, quindi mi ha permesso di suonare in una stanza insonorizzata le mie parti di chitarra e di poterle mixare con ciò che faceva il resto della band fuori da quella stanza. In questo modo il risultato è senza dubbio più autentico e vicino ai live”. Saul Hudson è ormai un’icona a livello musicale, talmente grande da aver preso parte alla fase di progettazione nel famoso videogioco della Activision Guitar Hero. E candidamente confessa “Mi sono divertito durante tutta la fase di lavorazione del videogioco, ma ho smesso di giocarci quando è uscito sul mercato” (ride n.d.r.). Ma forse non tutti sanno che, oltre alla musica, il musicista si interessa anche al cinema, tanto da possedere una casa cinematorafica. “Fra poco inizieranno le riprese del film Nothing To Fear e, più avanti, di altri tre ma nessuno fra questi mi vedrà come componente del cast.”
Slash sarà in Italia per un’unica data il 23 giugno 2012 al Gods of Metal. Nel frattempo, non ci rimane che aspettare trepidanti l’uscita di “Apocalyptic Love”.

Claudia Falzone

Condividi.