Trivium Vengeance Falls ci porta a un nuovo livello

trivium-intervista-2013

E’ in uscita “Vengeance Falls“, sesto studio record per i Trivium, band che si è fatta conoscere in piena era metalcore arrivando poi negli anni successivi a essere tra i rappresentanti migliori dell’heavy/thrash metal moderno. Matt Heafy e Corey Beaulieu hanno spiegato alla stampa come ritengano il nuovo disco un punto di partenza per il gruppo: “Questo lavoro contiene tutti i tratti del nostro sound che è possibile rintracciare nelle release precedenti, unito a una consapevolezza dei nostri mezzi e a un approccio vocale diverso e molto più maturo e completo che in precedenza. Siamo a un nuovo livello e siamo tremendamente soddisfatti del risultato ottenuto.”

Quanto ha influito in tutto questo David Draiman (produttore del disco)?
E’ impossibile negarlo, David ci ha aiutato molto nel riuscire ad adottare un metodo di lavoro diverso rispetto ai precedenti, abbiamo registrato con il preciso obiettivo di ottenere un album che suonasse più live possibile. Noi siamo una live band e riuscire a riprodurre su disco l’atmosfera, le vibrazioni e il sound che abbiamo sul palco era fondamentale a questo giro. E’ proprio per questo che abbiamo registrato il tutto senza alcun aiuto tecnologico, non ci sono copia/incolla, non ci sono autotune alla voce, non ci sono sovraincisioni o correzioni meccaniche alla batteria o ad altre parti. Siamo una legittima metal band, lo abbiamo dimostrato anche ai più scettici e in questo lavoro vogliamo farlo ulteriormente. Non ci interessa suonare perfetti, senza sbavature, volevamo produrre il disco più umano e organico possibile, pensiamo di esserci riusciti.”


Credete che ci sia un abuso di tecnologia nei dischi metal moderni?
Assolutamente, è pieno di gruppi che vanno sul palco con le tracce audio piuttosto che il cd che suona mentre loro stessi suonano on stage, è ridicolo! Ci sono molti gruppi che utilizzano l’autotune per suonare perfetti e intonati, poi dal vivo fanno schifo. Allora tanto vale cambiare cantante oppure continuare a fare growl. La tecnologia è importante per offrire al pubblico spettacoli all’altezza e un sound pieno e impattante, ma poi serve l’elemento umano, la capacità di suonare i propri strumenti e la passione nel fare tutto questo, se ogni tanto c’è un errore o un’imperfezione ben venga, siamo uomini non macchine.”


Qual è stato il punto di svolta nella vostra carriera come band?
Ce ne sono stati diversi, la pubblicazione di Ascendancy nel 2005 ci aprì la strada negli States e in Inghilterra, Crusade lo fece in Italia, Francia e Spagna mentre In Waves lo fece in Germania. I tour con gli Iron Maiden nel 2006 e altre aperture con band come Metallica e Slayer sono servite a farci conoscere presso platee che non ci avevano mai sentito oppure che non pensavano fossimo abbastanza metal. Qui in Italia oramai da anni abbiamo una fanbase fedele che ci supporta e ogni volta che veniamo a suonare ci fa sentire la propria vicinanza e la passione, è sempre un piacere suonare qui da voi e speriamo di tornare presto col tour di supporto a Vengeance Falls!

Outune.net – Trivium ID for Italian Fans on MUZU.TV.

Condividi.