Browsing: dischi 2015

Dischi baroness-purple-recensione
0

Con “Purple”, i Baroness zittiscono ogni critica. Il nuovo album è ricco e variegato, chiarendo come la band abbia ancora tantissime idee e il talento per realizzarle al meglio.

Dischi art-of-dying-rise-up-recensione
0

Il nuovo album degli Art of Dying “Rise Up” è davvero convincente. Devono ancora farsi strada all’interno di un mercato già saturo, un’impresa che non può riuscire se non si fa rock con il cuore, ma loro ne mettono tanto.

Dischi disclosure-caracal-recensione
0

Caracal, il nuovo lavoro dei Disclosure, è un album da agguato continuo, inaspettato, eppure morbidamente languido in alcuni passaggi.

Dischi kardashev-peripety-recensione
0

Peripety dei Kardashev è un disco che richiede tempo, dedizione e concentrazione: è un viaggio dalle tenebre alla luce alla ricerca della coscienza di sé. Il sound progressive/atmospheric deathcore è originale e richiama anche elementi death e black. Una sorpresa folgorante.

Dischi with-the-dead-with-the-dead-recensione
0

“With the Dead” non aggiunge nulla a un intero filone del suono heavy, ma nonostante questo rimane una della migliori uscite del 2015 per il genere.

Dischi earthside-a-dream-in-static-recensione
0

Il debutto degli Earthside è un’esperienza clamorosamente coinvolgente. A Dream In Static è senza dubbio il disco d’esordio progressive rock/metal più incredibile che sia uscito nell’anno appena passato. Ascolto obbligato e qualcosa da far girare nel modo più ossessivo possibile su tutti i canali immaginabili.

Dischi braski-lacasse-so-afraid-to-be-alone-recensione
0

L’album d’esordio dei Braski Lacasse, “So Afraid To be Alone”, è un coacervo di rock contaminato, ruvido e diretto, ma costantemente illuminato da una buona dose di ironia.

Dischi continents-reprisal-recensione
0

I Continents sono cresciuti, hanno respirato e assimilato le influenze più grezze e primordiali del punk e le hanno elaborate in un sound che sfocia nel progressive metal più attuale, senza dimenticare un utilizzo abbondante ma sapiente di breakdown e aggressività.

Dischi novelists-souvenirs-recensione
0

Souvenirs, debutto dei francesi Novelists è sicuramente una delle uscite da tenere d’occhio di fine 2015. Siamo in territorio Periphery, Heart Of A Coward e talvolta Northlane. Un lavoro suonato e prodotto dannatamente bene, in linea con gli standard attuali…

Dischi intronaut-the-direction-of-last-things-recensione
0

The Direction Of Last Things, il nuovo disco degli Intronaut è semplicemente pazzesco nel fondere melodie in strutture intricate che pescano dal post hardcore, dal mathcore allo sludge fino al jazz.

1 2 3 20