Le danze di Billy e Dijana

Nell’abbraccio alla vita la risposta alle discriminazioni per Rom e Sinti – Un Paese dove tutti sono allegri e se qualcuno pesta il piede ad un altro, questo si mette a ridere ancora di più…

E’ il Paese della Felicità, il Paese sognato da Dijana e Billy, i protagonisti dello spettacolo “Le danze di Billy e Dijana” che ha inaugurato la campagna “DOSTA!” (basta in lingua romanes), lunedì 8 novemrbe all’Auditorium San Fedele di Milao.

Coordinata e finanziata dall’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) in collaborazione con il Consiglio d’Europa e con le principali federazioni rom e sinte, DOSTA! vuole promuovere in Italia una maggiore conoscenza della cultura dei Rom e dei Sinti, la più grande minoranza etnica d’Europa, e per sconfiggere con la conoscenza gli stereotipi che hanno sempre accompagnato questo popolo.

Sul palco l’attrice Dijana Pavlovic e Diego Conte in un incontro scontro tra fratelli di etnia Rom, l’uno divenuto un ballerino di danza classica, l’altra giunta a fargli visita a qualche ora dal prima del debutto, portandogli i propri sogni e speranze, ma anche ricordandogli la storia che li ha visti crescere insieme, fra tradizioni e discriminazioni. Amore e odio fraterno e per un’umanità fatta di tante sofferenze e di tanti perchè senza una risposta. Emerge la perenne diversità di essere Rom, zingari nello spirito e nella quotidianità, dell’arcaica tensione del legame di sangue, della separatezza di aspettative e doveri fra uomo e donna nei codici della propria comunità, del possibile e conflittuale sogno di realizzarsi in una sempre nuova, e spesso più cinica, società. Ma appare anche quell’antica risorsa dell’Arte che fin dal suo sorgere in una regione dell’India, ha rappresentato per il popolo Rom una delle vie di salvezza e di comunicazione col mondo.

Un’emozionante Dijana Pavlovic che fa brillare il testo di Daniele Lamuraglia, facendo stringere il cuore nel chiedersi il motivo di tanto odio verso un popolo che esso sia quello dei Rom, dei Sinti o di qualsiasi altra etnia…

Sulle note di Ederlezy, la canzone per la festa di San Giorgio del 6 maggio, che celebra la luce e la rinascita, per Dijana e Billy la risposta è l’amore per un abbraccio ritrovato nei confronti della vita.

Melissa Mattiussi

Programma DOSTA!

Condividi.