Tramedautore 2009, Festival Internazionale della nuova Drammaturgia

In principio vi erano gli autori italiani e poi gli occhi di Angela Lucrezia Calicchio, direttrice di Tramedautore e fondatrice di Outis, hanno ampliato gli orizzonti rivolgendosi alla nuova drammaturgia internazionale. Tramedautore 2009, che si terrà dal 7 al 10 settembre al Teatro Piccolo – Teatro Studio di Milano, da quest’anno intraprende un viaggio lungo tre anni che percorre le strade della drammaturgia africana.

“La missione di Outis è quella di far conoscere il teatro contemporaneo per leggere al meglio il presente che è in continuo mutamento. – Spiega Angela Lucrezia Calicchio – L’immigrazione contribuisce a creare nuove identità e non potevamo non dedicare una maggiore attenzione all’Africa che, essendo un continente molto vasto, sarà la nostra protagonista per tre anni.” E così quest’anno, la IX edizione del Festival affronta la drammaturgia africana scritta da chi è emigrato in Occidente e di chi in Occidente vi è nato. Nel 2010 sarà in scena la drammaturgia del Nord Africa e nel 2011 quella Sub Sahariana.

Il Festival si apre il 7 settembre con un rinfresco di specialità e musica africane offerto dall’Associazione Afriaca, per promuovere la raccolta di fondi per far studiare i bambini del Togo. A seguire PHILIPPINE BAUSCH: SIGNORE E SIGNORI, VORREI COMINCIARE CON UNA STORIA, un omaggio teatrale di Carla Chiarelli, per la regia di Fabrizio Parenti, in ricordo della grande artista appena scomparsa. La bellezza, l’accettazione del diverso e il “razzismo dolce dell’Occidente evoluto”, sono invece i temi dello spettacolo BAMBI, ELLE EST NOIRE MAIS ELLE EST BELLE, scritto e interpretato da una straordinaria e bellissima Maïmouna Gueye, in scena il 7 e l’8 settembre.

Si prosegue l’8 settembre con GADUA di Rufin Doh Zéyénouin, storia di un barbone nero africano.

Il 9 settembre tocca a GONE TOO FAR! di Bola Agbaje, dove il periscopio riemerge dal fondo per osservare la superficie di un mondo abitato da giovani immigrati, soprattutto di seconda generazione. A seguire LA CONFESSION D’ABRAHAM di Mohamed Kacimi, un testo che affronta temi importanti con leggerezza e umorismo sottile, affidati alla voce di Moni Ovadia.

Il 10 settembre si conclude con LE CARREFOUR, testo scritto in carcere da Kossi Efoui che si rivede nel personaggio del protagonista, e con EL MONA – DIALOGHI SULL’ABISSO, un testo senza storia che coglie l’istante confuso e contraddittorio di una giornata in un luogo di confine. Oltre al dialogo con l’Africa, quest’anno si aggiunge una nuova inedita sezione intitolata ATTRAVERSAMENTI che comprende l’incontro pubblico con gli autori, le performance musicali con un grande concerto finale di Balla Nar N’Diaye e gli African Griot, e uno spazio libri. Inoltre, dal progetto editoriale LA GIORNATA DI SIDI E KARISA di Mela Tomaselli, realizzato con la collaborazione, tra gli altri, di Radio Popolare, prende vita un affascinante percorso interattivo e multimediale che si serve del teatro, della musica, delle filastrocche e delle immagini, per sensibilizzare il pubblico di tutte le età nei confronti della cultura e in particolare delle tradizioni orali africane che vanno perdendosi. Per deliziare anche il palato, si aggiunge un contatto diretto con le tradizioni culinarie africane, tramite una convenzione con i ristoranti etnici di Milano valida per tutta la durata del Festival e anche oltre. A corredare il percorso, il seminario “Incontri con la Drammaturgia Africana” organizzato dall’Accademia dei Filodrammatici in collaborazione con Outis, che avrà luogo a inizio 2010. La IX edizione di Tramedautore si avvale della collaborazione artistica della Fondazione La Biennale di Venezia: le immagini delle installazioni di Georges Adéagbo, Anawana Haloba, Moshekwa Langa e Pascale Marthine Tayou, realizzate per la 53. Esposizione Internazionale d’Arte, diretta da Daniel Birnbaum e intitolata Fare Mondi // Making Worlds, saranno proiettate durante gli spettacoli in scena al Teatro Studio sotto forma di scenografie virtuali.

L’obiettivo del Festival è l’incontro artistico e umano fra autori, attori, registi, produttori e critici, all’interno di una cornice prestigiosa – come il Piccolo Teatro – Teatro Studio di Milano – e ricca di occasioni per consentire ai partecipanti di tessere relazioni e coagulare interesse intorno ai testi ai fini di una messa in scena. Tramedautore si pone nel panorama italiano come una delle più rappresentative manifestazioni per la promozione del teatro contemporaneo nazionale ed internazionale: con un quadro significativo, ad oggi, di 23 nazioni, per un totale di 168 testi, che in questi anni sono stati presentati al pubblico, agli operatori e alla stampa. Un bel risultato considerando che “nel teatro si deve seminare tantissimo per raccogliere poco, ma è fondamentale non abbandonarsi alla frustrazione, avere una gran resistenza psico-fisica e grande spirito di collaborazione.” Parola di Angela Lucrezia Calicchio, direttrice di Tramedautore e Outis.

Melissa Mattiussi

INFORMAZIONI
Tramedautore – Dal 7 al 10 settembre 2009
Teatro Piccolo – Teatro Studio
Via Rivoli, 6 – Milano
Biglietti:
7 Euro: Spettacoli e concerto del 7 settembre
5 Euro: Spettacoli e concerti dell’8, 9, 10 settembre
5 Euro: Solo concerto del 10 settembre, dalle ore 22.00
Ridotto per operatori, allievi scuole di teatro: 3 Euro

 

Condividi.