Film nelle sale dal 13 maggio

Film Nelle Sale Maggio

Settimana sonnacchiosa, per quanto riguarda le uscite cinematografiche. A cercare di risvegliare gli spettatori dal torpore primaverile ci prova il regista franco-maghrebino Rachid Bouchareb con “Uomini senza legge”, storia di tre fratelli algerini emigrati in Francia dopo la seconda Guerra Mondiale e coinvolti nella lotta per l’indipendenza del loro paese.


A far riaddormentare tutti di botto arriva però “Beastly”, versione in salsa teen della favola della Bella e la Bestia. Il biondo Alex Pettyfer è uno studente bello bello in modo assurdo e anche piuttosto indisponente, che però dopo aver fatto incazzare una strega (una delle gemelle Olsen, Mary-Kate. Ashley non sappiamo che fine abbia fatto) diventa brutto brutto in modo assurdo. Solo l’amore incondizionato di Vanessa Hudgens potrà spezzare l’incantesimo. Zzz.

Se già solo la sinossi di “Beastly” vi ha fatto calare la palpebra, forse un’annusata di “Red” potrebbe contribuire a riprendervi. Tratto da un fumetto della DC Comics, il film di Robert Schwentke racconta di un ex agente CIA che sogna soltanto una vita tranquilla in un’anonima villetta della suburbia, ma suo malgrado deve tornare all’azione, assieme ad alcuni suoi vecchi colleghi, per difendersi da quelli che un tempo erano i suoi datori di lavoro. Non si è lesinato sul cast, che dal protagonista Bruce Willis arriva a John Malkovich, passando per Morgan Freeman, Helen Mirren e Mary-Louise Parker.


A suonare la sveglia con una buona dose di tensione, ci penserà “Con gli occhi dell’assassino” del giovane regista spagnolo Guillem Morales, in cui una donna, Sara, si mette a indagare sulla morte della sorella gemella resa ormai cieca da una progressiva perdita della vista. Afflitta, seppure a uno stadio meno avanzato, dallo stesso disturbo, Sara comincia a sospettare che ci sia qualcosa di strano dietro il tragico evento e soprattutto che il suo destino e quello della sorella siano accomunati da più di quanto ci si possa aspettare da un comune rapporto gemellare.

Chiusura a rischio riabbiocco con “Un perfetto gentiluomo”, con Paul Dano nei panni di un giovane insegnante di Princeton con un’insana passione per la biancheria femminile, che viene allontanato dall’Università dopo essere stato sorpreso a indossare un reggiseno. Trasferitosi a New York va a vivere nella casa di un bizzarro intellettuale, interpretato da Kevin Kline, il cui stile di vita sopra le righe finisce per affascinare il ragazzo. Oltre tempo massimo “Il mercante di stoffe” di Antonio Baiocco, in cui la presenza di Sebastiano Somma alias l’avvocato Tasca di “Un caso di coscienza” 1, 2, 3 e 4 ci distrae da tutto il resto. L’unica difesa è la narcolessia.

Marco Agustoni

Condividi.