Glee: puntata speciale dopo il Super Bowl

© 2010-2011 Twentieth Century Fox Film Corporation. All rights reserved.

Glee è senza dubbio la serie tv cult degli ultimi tempi. Anzi, di più, visto che è riuscita a trasformarsi in un fenomeno di costume: a testimoniare ancora una volta l’eccezionalità di Glee è la messa in onda negli Stati Uniti dell’episodio speciale della seconda stagione subito dopo il Super Bowl, evento sportivo di grandissimo richiamo nonché appuntamento televisivo altrettanto importante. Lunedì 7 febbraio alle 21.00 la puntata intitolata “Thriller” sarà trasmessa in Italia, su Fox (canale 111 di Sky), a 24 ore di distanza dagli Stati Uniti, in versione originale con sottotitoli in italiano. Ritorna così l’abitudine, abbastanza recente, di rendere meno abissale -una volta lo era davvero- il distacco tra la messa in onda USA e la nostra: tutta la seconda stagione di Glee è in onda praticamente in contemporanea con gli Stati Uniti (per la versione doppiata in italiano dobbiamo aspettare solo una settimana).

Per questo episodio speciale i ragazzi di Glee, che fa del musical il suo punto di forza, renderanno omaggio a Michael Jackson: dopo Madonna, Lady GaGa, Britney Spears, Gwyneth Paltrow, Neil Patrick Harris e l’episodio omaggio al Rocky Horror Picture Show, gli studenti del liceo McKinley metteranno in scena per il loro amato Glee Club (ex covo degli sfigati della scuola, trasformato in fucina di talenti da un professore che voleva riportare il club al prestigio di cui inizialmente aveva goduto) dei numeri musicali imperdibili. L’episodio, che sarà il più costoso fra tutti quelli di Glee realizzati finora, vedrà i ragazzi impegnati anche nelle cover di canzoni di Katy Perry, Black Eyed Peas e Lady Antebellum.

Francesca Binfarè

Condividi.