Oscar 2011: non solo film

notte degli oscar

La notte del 27 febbraio non ci sarà solo il mondo del cinema, ad assistere col fiato sospeso alla cerimonia di premiazione degli Oscar. Come ogni anno, infatti, gli Academy Awards faranno tribolare anche un po’ di musicisti e compositori, che si contenderanno le statuette per Miglior colonna sonora e Miglior canzone originale. Ecco chi c’è in gara quest’anno.

Cominciamo dalla Miglior canzone originale. In lizza troviamo “If I rise”, tratta da “127 Hours” di Danny Boyle, con musiche di A.R. Rahman e parole di Dido e del fratello Rollo Armstrong, mente del trio dance Faithless; “We Belong together” di Randy Newman, tratta dal film d’animazione della Pixar “Toy Story “3; “I See the Light” di Alan Menken e Glenn Slater, presa da un altro film di animazione, ovvero “Rapunzel – L’intreccio della torre”; per finire, “Coming Home” di Tom Douglas, Troy Verges e Hillary Lindsay, da “Country Song”.

Passiamo ora all’Oscar per la Miglior colonna sonora originale, su cui si stende l’ombra lunga di Trent Reznor, candidato assieme ad Atticus Ross per la colonna sonora di “The Social Network” di David Fincher. Il leader dei Nine Inch Nails sarà insidiato da A.R. Rahman, autore delle musiche del già citato “127 Hours”, Hans Zimmer (“Inception” di Critopher Nolan), Alexandre Desplat (“Il discorso del Re” di Tom Hooper)  e John Powell (“Dragon Trainer” di Dean DeBlois e Chris Sanders).

Il pronostico di Outune? Dido e il fratello per la migliore canzone originale, e ovviamente Trent Reznor per la colonna sonora, per portare un po’ di Attitudine agli Oscar.

Condividi.