A Spoleto per rivivere i fasti del Festival dei 2Mondi

Dal prossimo 25 giugno in occasione dell’apertura della 54esima edizione del Festival dei 2Mondi, la Fondazione Monini regalerà a coloro che visiteranno la splendida Spoleto una ragione in più per innamorarsi della cittadina umbra e della sua storia, attraverso un viaggio nelle 53 edizioni della kermesse artistica creata e diretta a lungo dal Maestro Gian Carlo Menotti, ed attualmente sotto la direzione artistica di Giorgio Ferrara. Grazie alla Fondazione Monini, la casa del maestro in Piazza del Duomo diventerà la sede del Centro Documentazione del Festival dei 2Mondi e permetterà di scoprire il patrimonio di testimonianze, immagini e memorabilia legati agli spettacoli rappresentati e agli artisti che si sono esibiti negli oltre cinquant’anni di vita del Festival: nel Centro troveranno spazio immagini, audio, video e testimonianze varie. Il fatto che sia una casa emozionante lo confermano i 2.500 visitatori che vi si sono recati nel corso di due sole settimane di apertura d’anteprima lo scorso giugno durante il Festival. Tra questi spicca l’attore John Malkovich, che sulla splendida terrazza è stato insignito del Premio Monini Una Finestra sui 2Mondi per le sue poliedriche capacità che lo hanno reso famoso sulle scene del mondo americano e di quello europeo, nel cinema e nel teatro. Questa, d’altronde, era l’idea di Menotti che attraverso il Festival volle unire due culture, quella statunitense e quella europea, dando spazio a tutte le arti.

Condividi.