Altrisogni, le weird tales rinascono sul web

altri sogni

Il web e le nicchie di mercato, si sa, vanno da sempre a braccetto, un po’ perché la Rete abbatte i costi di distribuzione, un po’ perché permette di raggiungere gli angoli più reconditi del Pianeta. E quella degli amanti della narrativa sci-fi, horror e weird – permetteteci l’ossimoro – è una nicchia piuttosto nutrita. Naturale che quindi qualcuno pensi di sfruttare quello che è terreno fertile per le riviste di genere e decida di dar vita a un magazine in formato digitale dedicato alla letteratura fantastica: signori, ecco nata Altrisogni.

Giunta al suo secondo numero, la rivista prodotta da Dbooks.it, casa editrice specializzata in ebook, dà spazio ad articoli e racconti dedicati alla fantascienza, all’horror e insomma a tutto ciò che è strano o bizzarro. L’intento neanche troppo celato è quello di riportare in vita, almeno nello spirito, una rivista (cartacea) storica del settore, ovvero Weird Tales. E per farlo, Altrisogni ha deciso di coinvolgere anche gli aspiranti scrittori, che possono inviare i propri scritti – a patto che siano attinenti agli argomenti trattati e non sfondino il tetto di 35.000 battute – e sperare di vederli selezionati per uno dei prossimi numeri. Il tutto può poi essere uploadato nel proprio eBook reader, smartphone o iPad che sia, al modico prezzo di 2 euro e poco più.

Se siete interessati a farvi un tuffo nelle weird tales di Altrisogni, o se volete collaborare con la rivista targata Dbooks, date un occhio qui.

Marco Agustoni

Condividi.