Glenn Cooper e La mappa del destino

glenn cooper

Glenn Cooper scrive bene, costruisce trame avvincenti e vende tanto. “La Biblioteca Dei Morti” e “Il Libro Delle Anime” sono i suoi bestseller. Il suo nuovo romanzo, pubblicato dalla Casa Editrice Nord, si intitola “La Mappa Del Destino” (in originale “The Tenth Chamber”) ed è ambientato in Francia. Nel 1899 due giovani turisti si imbattono in un’enorme caverna e fanno una scoperta straordinaria. Entusiasti, si recano subito alla locanda del piccolo villaggio di Ruac per informare il proprietario e i clienti. Neanche il tempo di finire il racconto e i due ragazzi vengono uccisi. In quegli stessi luoghi, oggi, l’archeologo Luc Simad resta ammirato davanti a un complesso di grotte decorate con splendidi dipinti rupestri. La caverna più straordinaria è la decima: vi sono raffigurate alcune piante, un soggetto inedito per l’arte preistorica. Ciò che sconcerta Simad è il fatto che quella caverna è stata trovata seguendo le indicazioni di un manoscritto del 1307, rinvenuto fortuitamente dopo che un incendio ha distrutto la biblioteca dell’abbazia benedettina di Ruac. L’autore è un monaco che sostiene di avere 220 anni…Determinato a scoprire il legame tra i disegni preistorici e l’enigmatico manoscritto rimasto nascosto per secoli, Simad dovrà affrontare la crescente ostilità degli abitanti del paesino, pronti a tutto pur di fermarlo. Perché nessuno deve svelare il segreto della decima stanza, un segreto che affonda le sue radici a 30.000 anni fa.

Francesca Binfarè

Condividi.