31 maggio: chiude i battenti Rock Fm

Grazie di tutto.
Outune Staff.

http://www.rockfamily.it/public/index.php

 


 

E così è finita. Sono appena tornato da Via Locatelli, zona Repubblica, sede della storica radio RockFM, dopo la diretta finale durata più di 24 ore, dalla mattina di ieri fino alle 18 di questo sabato 31 maggio.
Il mio stereo, lasciato acceso, ora trasmette solo scariche e silenzio.
Sembra impossibile ma è così. La radio che mi ha fatto compagnia da quando ho intrapreso la mia avventura universitaria 4 anni fa qui a Milano ha cessato di esistere, e il vuoto, per ora, sembra incolmabile.
Non ci sono parole per descrivere l’ondata di emozioni che mi ha attraversato durante questa ultima settimana di trasmissioni, so solo che progressivamente la consapevolezza di quello che stava per accadere si è fatta sempre più viva, sempre più pressante, fino a sbocciare in un ascolto spasmodico da giovedi sera in poi. Avrei dovuto studiare, gli esami sono imminenti, ma ciononostante non ho potuto fare a meno di stare in religioso silenzio non facendo altro che captare tutto quello che gli storici dj dell’emittente dicevano, vivendo con loro le ultime ore prima a casa, poi a pochi metri da loro, insieme a tanta altra gente mai vista prima, ma accomunata dalla stessa passione: la buona musica.

 

http://www.rockfamily.it/public/index.php

E’ questo di cui si parla: in questi 18 anni di vita RockFM non ha fatto che trasmettere vera, sana, buona musica, che fosse rock, metal, blues, country, rockabilly o altro. Mandata avanti dal lontano 1990 solo per passione e non per spirito commerciale ha resistito negli anni, almeno fino a quando l’editore (o chi per esso) non ha deciso di farla finita staccando la corrente.
Non mi dilungherò sui motivi di questa chiusura: in radio se ne è parlato a lungo in questi giorni, e se chi legge questo articolo è anche solo la metà dell’ascoltatore quale sono io, la storia la conosce già.
Quello che rimane alla fine è solo amarezza, sconforto e un profondo senso di smarrimento; già, perchè in questi 4 anni da studente a Milano mentre “crescevo”, imparando ad arrangiarmi, a gestire la mia vita in modo indipendente, la mia colonna sonora è stata sempre e solo questa piccola grande radio, che ho imparato a conoscere, scoprire e apprezzare. Sapere che non potrò più svegliarmi con Pane, Burro e Rock N’ Roll, arrivare a casa alla sera e sentire Eclettica, cenare con Hard N’ Heavy o rilassarmi sulle note di Good Rockin’ Tonight è qualcosa che la mia mente ancora si rifiuta di credere, perchè una realtà senza RockFM è troppo brutta da accettare.

 

Vorrei ringraziare i vari Marco Garavelli, Max De Riu, Claudia, Roberto ‘Freak’ Antoni, Fabio Treves, Edo Rossi, Ariele, Maurizio Faulisi, Metius, Mox Cristadoro e Giulio Caperdoni che hanno reso indimenticabili questi ultimi giorni di trasmissione, gli attimi finali sono stati da vera commozione e vederli uniti in mezzo a noi a suonare e cantare in piazza “Keep on rockin’ in the free world” è un’immagine indelebile che porterò per sempre con me.
Grazie di tutto ragazzi.

N.B.

Condividi.