[Posta] #8 – Redattori a rapporto 3

Finisce il colonnato.

V.R.’s zone
Mi piacerebbe conoscere personalmente il webmaster del sito: ma che, l’hai programmato nel 1970 oppure non hai voglia di starci dietro? Madonna mia, aggiorna un po’ sta grafica che sembra abbia 30 anni! Il sito è ancora un po’ vuoto ma è bello, se sistemate quelle due o tre cose visive avrà anche un impatto migliore. Se avete bisogno contattatemi che ve lo sistemo io il sito. Poi perché un sito musicale deve avere un aspetto così retrò? Trattate meglio la musica va’…
LoreGabro78

Appena avrò un attimo di respiro darò una bella rinfrescata alla grafica, che qualcuno reputa un po’ “SCADUTA” e mi rendo conto che può essere vero. Ma altri portali o siti web cambiano la grafica dopo 3 / 4 anni e nessuno si lamenta. ;)
La musica è sempre la musica… Per quanto alcuni generi possano non essere i miei preferiti la musica mi piace molto. Infatti quando mi è stato proposto di tirare in piedi questo bellissimo mondo che è diventato Outune.net ho accettato subito facendomi qualke notte sveglio per aggiustare tutto, ti assicuro che è priorità nostra trattarla bene!

Una domanda che non c’entra un tubo con la musica. Quale hosting usate? Vorrei mettere in piedi anch’io un sito privato come il vostro per parlare di musica italiana, solo di emergenti. Solo che ho già avuto brutte avventure in passato. Ho dato un occhio al vostro sito negli ultimi due mesi, non c’è stata una volta una che ho avuto un problema, che non mi ha caricato un immagine o che eravate down. Se siete così gentili da darmi un paio di dritte…Grazie, Alessandro Qualti.
Siamo ospiti della BlueHost, hosting serio e non eccessivamente costoso, fa un giro sul loro sito!

AL.M.’s zone
Ciao a tutti! Finalmente ho trovato un report del concerto di Gilmour agli Arcimboldi! Il pezzo è molto bello ma volevo fare delle domande a chi era presente di voi, spero sia possibile e che l’indirizzo a cui scrivo sia corretto: intanto, non ti ha sorpreso la location? Voglio dire c’era gente in abito lungo, eravamo mica alla boheme! Poi secondo me David era preso un po’ male, specialmente all’inizio, poi si è scaldato durante la scaletta! Non credi che però gli ultimi lavori siano nettamente inferiori a quanto proposto negli anni precedenti? L’ultimo disco, di cui hai anche fatto la recensione, secondo me è bruttino! Ultima cosa, hai idea di quando tornerà in Italia David Gilmour? Grazie in anticipo per le risposte che spero mi darete! Un saluto e complimenti per questo nuovo sito!

Ciao, io non ho potuto partecipare al concerto di David al Teatro degli Arcimboldi ma i commenti che ho sentito mi sembravano entusiastici. La location è certamente strana se pensi al David chitarrista dei Pink Floyd che si muoveva su palchi immensi mentre mattoni di polistirolo piombavano a terra a pochi metri da lui ma vista la piega che ha preso la sua carriera solista il palco degli Arcimboldi mi sembra decisamente più adatto di quello del Forum o di San Siro… e poi vuoi mettere l’acustica?
Per quanto riguarda il disco credo che si tratti di un ottimo lavoro anche se non è quello che ci si aspetterebbe da un artista di questo livello. In ogni caso sono convinto che nessun album solista realizzato dai fuoriusciti dei Pink Floyd riesca ad avvicinarsi alle produzioni fatte dalla band unita ma visto che c’è solo questo in giro dobbiamo accontentarci…
RISPONDE ANCHE L.G.
L’album non l’ho recensito io, ho solo visto il concerto. Effettivamente la location e le persone non mi sembravano consone ad un concerto di Gilmour. C’è da dire che sia lui sia il suo pubblico sono invecchiati (e non poco), quindi è più che plausibile qualche pelliccia in più a discapito di qualche tizio in acido. L’ultimo album non mi è piaciuto del tutto, ma sentire la chitarra dei Pink Floyd mi mette sempre i brividi…Grazie per le tue parole…Ciao!

Ciao a tutti, volevo sapere se Amy Lee è davvero tappa come sembra oppure se è ancora più piccola vista dal vivo. Ma non è un problema, anch’io sono basso!! Inoltre vorrei avere informazioni su come contattarla visto che sono un enorme fan degli Evanescence. Sapete se torneranno in tour in Italia, magari con un concerto in un posto più grande dell’alcatraz?
Ciao, In effetti Amy Lee è davvero bassa come sembra ma ti assicuro che non è niente male vista dal vivo. Contattarla mi sembra difficile se non passando magari attraverso qualche fan club oppure facendosi assumere come cameriere negli alberghi dove la band soggiorna durante il tour… Nel corso della presentazione stampa Amy Lee aveva annunciato che terminata la prima parte del tour per la quale erano state scelte location, diciamo così, “più intime” era in progetto una seconda parte più “estiva” in arene e simili della quale però non era ancora stato deciso nulla.

Salve a tutti. Vorrei chiedere a voi redattori un parere meno “ufficiale” sul pezzo composto da Ligabue per Elisa in cui entrambi cantano insieme: a me sembra un abominio, dato che Ligabue non potrebbe includere un pezzo simile nei suoi dischi poiché troppo ‘moscio’, mentre Elisa non dovrebbe includerlo nei suoi lavori poiché semplicemente brutto. Che ne pensate? Spero che pubblicherete questa mail anche se è un po’ polemica verso il mercato discografico!
Ciao. Il pezzo cui ti riferisci non credo lascerà un impronta indelebile nella storia della musica ma non credo nemmeno che meriti tutte le critiche che gli sono piovute addosso dalla sua uscita ad oggi. É un pezzo che si fa ascoltare bene e non è certamente la cosa peggiore che ho sentito in radio in queste ultime settimane…
Anche a dire che Ligabue ha preferito disfarsi di questo brano perchè “troppo moscio” per inserirlo in un suo album io ci penserei bene… teniamo presente che Ligabue ha registrato anche brani come “Metti in circolo il tuo amore”…. Per quanto riguarda Elisa credo che si tratti di un’artista ancora alla ricerca della sua “linea” e che per ora scelga i propri brani più per istinto che per altro, per cui se ha deciso di registrarlo è perchè le piaceva…

L.G.’s zone
—–Messaggio originale—–
Da: Martina Avvizzi [mailto:]
Inviato: 25 luglio 2006 18.00
A:
staff@outune.net
Oggetto: domanda per la redazione
Salve a tutti. Volevo capire il range d’età che coprite nello staff del sito. Mi fa specie vedere quanti concerti abbiate coperto fino a questo momento, di differenti stili musicali, e di quanto ne parliate in maniera competente. Siete sbarbati, vecchi oppure ben miscelati? In particolare vorrei capire come sia possibile che uno dei redattori abbia seguito in 3 giorni 3 concerti (enormi) in posti diversi. Mi piacerebbe conoscerla una persona così innamorata della musica, potrebbe essere il compagno che cerco da una vita! E’ possibile ottenere un contatto privato?
[Sé, mo’ famo l’agenzia di marta flavi! Carissima Martina, ti faccio rispondere direttamente dal pazzo che ha fatto il tour de force che citi tu, ci fermiamo lì però grazie, ndr]
Ciao, ecco in carne ed ossa il pazzo che si è fatto mille km in tre giorni per Waters, Clapton e Stones. Non è la prima volta che mi capita e spero di fare queste cose ancora per un po’ di anni…tanto ho visto che riesco anche a non perdere ore di lavoro, perché torno dal concerto, mi lavo e ci vado direttamente! Ho cominciato verso gli undici anni a girarmi l’Italia inseguendo i miei idoli, ho una passione per la quale mi hanno spesso dato del folle, ma tant’è…Come direbbe Springsteen: I wanna be where the bands are!! Grazie per le belle parole, a presto!

—–Messaggio originale—–
Da: Giancarlo Gianotti [mailto:]
Inviato: 29 novembre 2006 2.48
A:
staff@outune.net
Oggetto: sting e mccartney
Ciao ragazzi! Intanto i complimenti sono d’obbligo per un progetto simile: senza migliaia di contenuti inutili, fornire una finestra su così tanti generi è impresa ardua, ma state dimostrando di aver una capacità di selezione notevole!
Vorrei sapere però perché vi intrufolate in territori che sono per così dire rischiosi! E’ il caso del disco di classica di sting e mc cartney: ma siete sicuri che ci siano delle intenzioni così nobili dietro questi due prodotti? Non pensate che in realtà i due signori, idoli incontrastati della mia gioventù, stiano un po’ troppo abusando di noi fans? E’ difficile suonare musica classica bene, i due lo fanno ma in modo abbastanza banalotto, ve lo assicuro dal basso della mia esperienza di insegnante al conservatorio. Sono per carità due dischi di buona fattura, per un profano però (quale in effetti potreste essere voi), è comunque sbagliato a mio parere promuovere il disco solo per il nome che porta. Mi piacerebbe discuterne con chi ha fatto la recensione, dimostrando comunque una buona competenza di base, alla fine i pareri sono personali, il mio vedere una mera operazione commerciale e un’esecuzione non proprio adeguata in certi frangenti potrebbe essere una deformazione professionale…

Sicuramente dall’alto della tua esperienza non puoi che saperne più di me! So di peccare d’ingenuità e spesso penso che dietro ogni uscita del genere ci sia un intento “nobile”, ma nel profondo temo sempre il contrario. Forse questo non potremo scoprirlo mai…(sto peccando ancora di ingenuità..). Ti sembrano sullo stesso livello di mediocrità o pensi che uno dei due sia di livello maggiore? Quello di Sting mi piace davvero molto.

—–Messaggio originale—–
Da: Boss81Paul [mailto:]
Inviato: 30 maggio 2006 10.11
A:
staff@outune.net
Oggetto: the boss
Ditelo ancora più forte che il Boss è il migliore. Mi ha fatto un grande piacere leggere il report sul Boss a Milano, un concerto pieno di allegria e rock anche se di rock ce ne era poco! Date risalto a questi eventi ancora più di quanto già non facciano i media soliti! Loro lo fanno per esigenze pubblicitarie, noi facciamolo per esigenze d’ascolto! Un mito totale della musica, secondo me ben oltre icone quali rolling stones e beatles anche se è venuto dopo! Che ne pensate voi? Credete che Bruce verrà mai ricordato anche per ottimi lavori quali l’ultimo disco country oltre che per born in the usa?

Credo che Springsteen rappresenti uno dei rari esempi di artista fedele ai propri principi, che non si è mai fatto influenzare da mode passeggere e che, in questo senso, non ha eguali nel mondo della musica. Sicuramente verrà ricordato anche per l’ultimo disco, perchè fa parte di un percorso assolutamente in linea con quello che ha sempre professato. Le canzoni di Seeger hanno anticipato quelle di Dylan, che a loro volta hanno fatto lo stesso con quelle di Springsteen. Ti confesso che ora però ho davvero voglia di vederlo con la E street band! A presto!

Condividi.