Il Presidente e Outune presentano: otto artisti che si credono attori porno!

8)    Fred Durst vs Niki Coyne (2005). Da una delle persone più odiate delle showbiz non c’è da aspettarsi altro che patetica pubblicità gratuita. Oltre ad aver cercato di convincere tutti per anni di aver trombato Britney Spears ed essersi fatto fare un mugolone da Christina Aguilera (certo, come no) ha avuto la brillante idea di far circolare un porno di lui e una modella di Ambercrombie. Peccato che nel video ci fosse anche lui. E che si ostinasse a dire che il video fosse stato rubato dal suo telefono mentre era a far riparare. Nel video c’è Fred Durst, quindi la visione è un incubo.

7)    Paris Hilton vs Rick Solomon (2004). Ok, tecnicamente la bionda ereditiera è diventata cantante dopo. Oddio, cantante…insomma, la volevamo in lista quindi non rompete. Il più celebre caso di ‘famosa perché famosa’, un esempio lampante di soldi che aprono tutte le porte, la giovane ereditiera ha visto la propria fama crescere a dismisura dopo l’apparizione del suo porno casalingo. In una camera d’albergo (che coincidenza) il produttore coinvolge l’ereditiera ad una performance piuttosto standard. La Hilton sembra proprio come ce la si aspetta: magra, secca, fatta, sfatta. Ride come una cretina, provvede ad un servizio orale abbastanza irritante e si getta in un paio di posizioni canoniche sotto l’occhio della visione notturna della telecamera. La Hilton riesce a togliere l’entusiasmo pure dal sesso. Vergogna.

 

6)    Gene Simmons vs Ragazza della Pubblicità. (2008) Il bassista linguacciuto dei Kiss si è sempre vantato di un numero esorbitante di conquiste (si parla di qualche migliaio, contro le 700 di Cassano). Al di là della valutazione numerica, ci auguriamo che siano stati incontri migliori di questo. ‘Rubato’ in un periodo in cui il nostro promuoveva il tour Kiss Alive 35 e il suo reality familiare Family Jewels, qualche mente illuminata ha deciso bene di lasciarlo solo con delle pinup per una pubblicità. Qualche ora dopo un sito vendeva il video di lui che ingroppava una biondazza coi codini. Il tutto era evidentemente una trappola ai danni del ‘povero’ Gene: la ragazza offre una prestazione meccanica ed evita con accuratezza ogni bacio che il povero bassista prova a rifilarle. Una sveltina per niente da superstar, un Gene in forma abbastanza imbarazzante (sarebbe stato meglio col costume di scena), una triste operazione commerciale ai danni del nostro God Of Thunder.

 

5)    Bret Michaels vs Pamela Anderson. (1988?) La bomba sexy ha già una posizione d’onore ben più alta, ma debutta in classifica con un’ ‘opera’ più antica. Misteriosamente comparsa in rete anni dopo il Vero Capolavoro, la registrazione mostra un incontro tra la bionda prima del periodo della fama e il cantante dei Poison. Conosciutisi sul set di un video, hanno pensato bene di proseguire il discorso video anche in camera da letto. Il reperto risale a fine anni ’80, molto probabilmente e, tipico di quegli, anni mostra una serie di pose un po’ fine a sé stesse. Pamela sembra addormentata e svogliata, e Bret (con la sua tipica bandana sempre in testa) se la gira in po’ come una marionetta in un video che non è assolutamente autocelebrativo no no e che non è assolutamente stato messo fuori da lui per raschiare il barile e ottenere un po’ di visibilità, no no. Patetico.

 

4)    Vince Neil vs Jisel (Brandy Ledford). Pur non essendo l’opera più famosa la sua, al presenza del cantante in classifica consacra i Motley Crue come vera banda di degenerati. Il filmato in questione, uscito sull’onda del successo di quello di Tommy Lee, ha anche una valenza molto importante tra gli appassionati di pornografia, diventando quindi un hit trasversale tra il mondo della musica e quello dell’erotismo. Che succede nel filmato? Le solite cose che fa una rockstar: si fa un giro in elicottero, si tromba una sconosciuta in una grotta marina, e poi il piatto forte con un’attrice di film per adulti. La chicca del video è proprio l’incontro di Neil con Jisel, bellissima ragazza da sogno già conosciuta per i suoi video erotici però esclusivamente lesbo. E’ stata soddisfazione di molti vedere la buona prova dei due, con tanto di un’uscita d’antologia di parte di Yasmine (lasciamo a voi la traduzione): ‘I want to lick my cum out of your dick’. Rocknroll!

3)    Serena Vuckovic vs Uomo del mistero. Croata, molto bella, molto cantante, molto religiosa e promotrice dell’astinenza sessuale. Videotape+sesso selvaggio+uomo già sposato=fama internazionale. Il mondo è bello perché è onesto.

2)    Gillian Chung vs Edison Chen. Ne avevamo già parlato, ma ci stanno troppo simpatici. Cinesini carini e poppettini più zuccherosi della Disney cantano per la gloria del regime e dell’astinenza sessuale. Persone di successo, attori e cantanti, modelli da seguire con un saggo di bimbi che fanno il tifo per loro. Hai voglia a vedere quanto si scannano su un materasso.

 

1)    Tommy Lee vs Pamela Anderson (1995). Assolutamente il porno rubato per eccellenza, il simbolo di un’era. Internet stava ancora prendendo piede, i dvd si stavano lentamente diffondendo, le vhs andavano ancora forte…quando QUESTA cosa arrivò sugli scaffali. Addirittura arrivò nei negozi! Il filmino della luna di miele (o almeno le parti più interessanti) tra il batterista simbolo dell’hard rock anni ’80 e la playmate simbolo degli anni ’90. Pam era al top della celebrità grazie al telefilm Baywatch (donne prosperose tutto il giorno in spiaggia  comandate dal tipo di Supercar, idea geniale), Tommy era già noto nel mondo del rock per gli eccessi nei Motley Crue…ma solo pochi ‘eletti’erano a conoscenza della sua ‘dote’ extra-musicale. Il film fu un evento: il primo porno privato rubato e consegnato al grande pubblico, un fantastico caso di ‘fantasie date per scontate’ che si concretizzano in una realtà di gran lunga superiore alla fantasia. Sia a letto, sia in barca, sia su una jeep, i due sposini lasciano poco all’immaginazione. Storia.

Marco Brambilla

Condividi.